Newsgiovedì 08 novembre 2018 08:16

I TIR e le buche

L'ingegner Forzano scrive al neopresidente della Provincia di Savona: sfondamenti, buche e danneggiamenti sulle strade provinciali sono peggiorati dal traffico pesante

I TIR e le buche

Egregio sig. Presidente,


alcuni giorni or sono, venendo da Cairo verso Altare, all'uscita della strada nuova diretta che evita Vispa, proprio in rotatoria sono incappato in una profondissima buca. Non l'ho neppure vista perchè era occultata sotto un lago d'acqua. 


Va da sè che buche profonde, e magari non visibili in presenza d'acqua, costituiscono un pericolo per perdita di controllo veicolo ed un danno per gomme e sospensioni.


Scendendo verso Savona ho trovato un gran traffico di TIR sia in salita che in discesa: ed allora proprio per questa osservazione Le scrivo.


L'autostrada A6 tra Altare e Savona vieta il transito ai mezzi oltre le 44 tonnellate, e quindi devia il traffico sulle strade statali e provinciali, che a causa di questo divieto si trovano da tempo a dover sopportare un traffico pesante al di fuori della norma, e di conseguenza a dover subire una "usura" accelerata. 


Sfondamenti e buche sono quindi accelerati da questo traffico, che oltretutto viene a gravare su strade obsolete e non adatte.


Mi sono permesso di porre alla Sua attenzione questo problema perchè ritengo che la Provincia subisca un danno alle sue strade, subisca un aggravio di traffico pesante di transito, ed in qualche caso come a Cosseria ci siano anche dei gravi incidenti alle persone.


Auspico un Suo intervento nelle sedi opportune affinchè questa situazione anomala possa rientrare.


Cordiali saluti 


Comitato Casello Albamare
il Presidente
Paolo Forzano

com