Salute & Veleni14 febbraio 2019 11:31

Lo scempio delle coste italiane: il caso dei porti turistici in Liguria

Venerdì 15 febbraio alle 18 alla Ubik l'incontro con il giornalista e blogger de Il Fatto Quotidiano Fabio Balocco e presentazione del libro "Il mare privato" - Le conseguenze di cemento, speculazione, criminalità (Altreconomia editore)

Lo scempio delle coste italiane: il caso dei porti turistici in Liguria



Partecipano MIMMO FILIPPI e FRANCA GUELFI. A cura delle Associazioni Wwf, Arci, Legambiente provinciali, regionali e nazionali.


I porti turistici in Liguria sono esemplificativi della dissennata politica liberista attuata in questi decenni nel nostro paese. Essi, infatti, comportano una alterazione del litorale marino e anche della costa (perché il porto è un cavallo di troia per nuove speculazioni edilizie); una privatizzazione di quel bene comune che è il mare; un vantaggio solo per un ceto abbiente che si può permettere i natanti per il tempo libero.
Quest’opera – prima nel suo genere - analizza appunto questo fenomeno e il suo sviluppo in una regione particolarmente delicata e già abbondantemente cementificata e privata di beni comuni quale la Liguria. La nostra regione è un esempio macroscopico dello sviluppo dei porti turistici. Un utile e drammatico vademecum per cercare di prevenire altri disastri nella nostra già martoriata terra.

com