News08 aprile 2019 08:57

Papà Separati Liguria contro Vincenzo Spadafora: si dimetta

L'Associazione comunica di aver chiesto le dimissioni del Sottosegretario con delega alle Pari Opportunità on. Vincenzo Spadafora a seguito delle affermazioni sul progetto di riforma dell’Affido Condiviso (DDL n. 735)

Papà Separati Liguria contro Vincenzo Spadafora: si dimetta

 

La richiesta, condivisa con le associazioni Adiantum - Associazione di Aderenti Nazionali per la Tutela dei Minori, Adamo - Uomini e Padri Separati, APS Associazione Nazionale,Falchi Pattuglie Sociali, Colibrì - Coordinamento Interassociativo Libere Iniziative per la Bigenitorialità, Famiglia Società e Giustizia, Figli Negati, Figli per Sempre, Genitori Sottratti – Bologna, Gesef - Genitori Separati dai Figli – Roma, Gesefi - Genitori Separati e Figli Onlus – Torino, Icask - International Child Abduction Slovakia, Lega Sud Ausonia, MFPG - Movimento Femminile per la Parità Genitoriale, Nonne e Nonni Penalizzati dalle Separazioni – Roma, Papà Separati – Asti, Papà e Mamme Separati – Ragusa, Papà Separati Lombardia Onlus, Papà e Mamme Separati Onlus – Novara, Papà e Mamme Separati Onlus – Napoli, Papà Separati Liguria Onlus, Papà Separati - Torino Onlus, Papà Separati - Vibo Valentia, Popoli Sovrani d’Europa, SeparAzione Papà - Ascoli Piceno, Stalker Sarai Tu Blog, U.D.i.RE - Uomini e Donne in Rete contro ogni forma di violenza , è stata trasmessa al Premier e ai due Vice Premier Di Maio e Salvini, e per competenza al Ministro della Famiglia Fontana, al Ministro della Giustizia Bonafede ed al Senatore Pillon.

“…questo Governo – si legge nella richiesta indirizzata al Premier - ha regalato all’Italia delle famiglie separate la figura indispensabile dell’on. Sottosegretario alle P.O. Signor Vincenzo Spadafora, al quale sono state attribuite competenze che, in tutta evidenza, egli non possiede: non ha una laurea specialistica, non è un genitore e – cosa ancor più grave – nell’espletamento del precedente incarico di Garante Nazionale Infanzia e Adolescenza, si era già distinto per l’assoluta assenza di risultati e per una inesistente azione di contrasto sia al c.d. Falso Condiviso, sia al fenomeno degli “allontanamenti facili” di minori in case famiglia….”.

E ancora “…non sorprende come l’on. Spadafora si sia rapidamente allineato a quanti vorrebbero impedire una vera riforma dell’Affidamento Condiviso. Tale suo atteggiamento – assolutamente legittimo dal punto di vista personale, non da quello istituzionale – contrasta però con quanto previsto nel Contratto di Governo, e pertanto le associazioni ed organizzazioni firmatarie del presente documento, in considerazione dell’incompatibilità dell’on. Spadafora con il ruolo così generosamente attribuitogli, ne chiedono formalmente le dimissioni o l’avvicendamento, preferendogli una figura di garanzia e di chiara competenza, capace di restituire serenità, equilibrio e correttezza ad un dibattito che è ancora in corso, e che segnerà il futuro delle famiglie italiane…”.

 

Mauro Lami

Presidente Papà Separati Liguria

com