Contromano05 maggio 2019 08:48

Cassonetti intelligenti? Corca

Addio cassonetti intelligenti: la notizia arriva, ovviamente, dopo che i Savonesi si son svenati per pagare la TARI più cara d’Italia in una città che ormai assomiglia a una discarica a cielo aperto

Cassonetti intelligenti? Corca

Dopo che han dovuto prendere ferie o permessi per piazzarsi in coda alle sei del mattino nella speranza di avere chiarimenti da uffici pubblici aperti sei ore alla settimana.

L’aumento della tassa sui rifiuti, già maldigerito a causa dello stato indecoroso della città, doveva servire ad acquistare i cassonetti “intelligenti”, onde evitare che le strade cittadine si trasformassero in fiumi di percolato maleodorante, come era accaduto l’estate scorsa.

Invece niente: Ata comunica che la dirigenza saluta e lascia, il piano slitta, e i cassonetti restan nesci.

E nesci ci sentiamo tutti noi, che abbiam pagato una tariffa ancora più salata del solito e ci godremo in cambio un’altra estate di rumenta e fetore.

«Se entro l’anno il nuovo sistema non verrà introdotto, i soldi verranno restituiti ai cittadini attraverso uno sconto sulla Tari del prossimo anno», dichiara al Decimonono Silvano Montaldo. Ridono tutti.

D’altronde, come recita il proverbio, a pagare e a morire c’è sempre tempo.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

martedì 22 ottobre
domenica 13 ottobre
sabato 12 ottobre
venerdì 11 ottobre
giovedì 10 ottobre
La sua Liguria
(h. 16:08)
Dove sono tutti?
(h. 12:42)
mercoledì 09 ottobre
lunedì 07 ottobre
martedì 01 ottobre
venerdì 27 settembre