News11 maggio 2019 14:42

Caccia prematura

L'Enpa contro l'apertura della caccia al cinghiale il 6 ottobre: pericoloso, è troppo presto

Caccia prematura

Da almeno vent’anni la Protezione Animali savonese chiedeva di non aprire la caccia al cinghiale in autunno finché i boschi non avessero perso le foglie, perché troppo pericoloso sparare con carabine con gittata utile di centinaia di metri in zone frequentate da gitanti, fungaioli ed escursionisti, dove la visibilità è di poche decine.

Ci sono voluti un po’ di morti, l’ultimo il 21 ottobre 2017 a Bardineto, per far finalmente ragionare – ma fino ad un certo punto – i numerosi consiglieri regionali amicissimi della caccia a spostare l’apertura …. ma al 6 ottobre, due settimane prima dell’incidente di Bardineto!

Dovremo aspettare qualche altro morto prima che si facciano le cose per bene?

I boschi hanno le foglie per tutto il mese di ottobre e, per i cambiamenti climatici in corso, ogni anno sempre più in là nell’autunno, ed allora non sarebbe corretto, e rispettoso dei cittadini che amano godere della natura senza fucile, sentire ogni fine estate gli enti forestali qualificati e decretare l’apertura a tutti gli ungulati (cinghiali, caprioli e daini) quando davvero le foglie sono a terra, si chiedono gli arcistufi volontari dell’Enpa ?

com