Salute & Veleni04 giugno 2019 06:35

Un mare da proteggere

Sabato 8 giugno alle 11.00 nella Sala Rossa del Comune di Savona verrà presentata l’attività del Centro Studi Internazionale di Accademia Kronos Onlus per la salvaguardia e lo sviluppo sostenibile del Bacino del Mediterraneo

Un mare da proteggere

Il mare, l’ambiente, il Mediterraneo e le sue sponde al centro di un ecosistema da proteggere. Ora ecco un organismo per la valorizzazione, il monitoraggio e la tutela.

La Sede operativa, congressuale e di rappresentanza di questo nuovo punto di riferimento per il confronto, lo studio e lo sviluppo pratico di soluzioni innovative e sostenibili in campo sociale, turistico, industriale ed energetico è all’interno della Fortezza del Priamàr a Savona, nel cuore del Golfo Ligure, che si erge, non a caso, come una moderna sentinella, di fronte al Parco marino internazionale “Pelagos”– Santuario dei Cetacei.

Il Centro studi, nato da un’idea del suo Direttore Max Calzia, è stato subito approvato dal Presidente nazionale di Accademia Kronos Onlus, altro ligure, Franco Floris e naturalmente dal Presidente storico Ennio La Malfa (oggi Segretario Generale dell’associazione).

Il nuovo Centro si propone di creare, da subito, diversi tavoli di lavoro volti a riunire tutte le parti sociali indispensabili a traguardare progetti concreti e innovativi per la formazione e per la realizzazione di azioni di sviluppo sostenibile, anche in campo energetico e industriale, riguardanti il territorio interno, costiero e marino dei Paesi affacciati sul Mediterraneo, a partire da situazioni e realtà più vicine all’area savonese e ligure in generale.

Per quanto riguarda l’ambiente marino, fronte di studio certamente prioritario, verrà presentato, già sabato 8, uno dei due comitati scientifici previsti, quello “per la tutela del Bacino del Mediterraneo e della sua Biodiversità”, per la cui presidenza si parla da tempo di Maurizio Wurtz, studioso, ricercatore e tra i fondatori di Pelagos.

Proprio Maurizio Wurtz all’esordio di questo nuovo incarico annuncerà una nuova iniziativa scientifica che coinvolgerà tutti i Paesi del Mediterraneo, assolutamente prestigiosa per Savona e significativa del ruolo che il Centro studi Internazionali di Accademia Kronos Onlus è stato chiamato a svolgere.

Di altrettanto pregio è l’adesione assoluta al progetto da parte di CETRI TIRES (Ufficio Europeo) che fa riferimento ed è diretto da Jeremy Rifkin, economista, sociologo, attivista e saggista statunitense, figura di prestigio e assoluta fama nel panorama intellettuale e internazionale che, tra l’altro, ha messo a disposizione per la conferenza stampa in Sala Rossa un suo significativo stralcio del videomessaggio inviato al nostro Paese.

L’incontro di sabato 8 giugno, è il nuovo importante passo del percorso del Centro Studi Internazionale di Accademia Kronos Onlus che sabato 18 maggio ha inaugurato ufficialmente in Comune a Savona la propria attività, ma che sta preparando i lavori per un Summit internazionale di due giorni, proprio sul Priamàr, in calendario a ottobre e che propedeuticamente ha già avviato una serie di attività collaterali come un percorso di formazione turistico ambientale già iniziato con Confartigianato.

Il Summit si preannuncia come intervento di prestigio e interesse per mondo scientifico e ambientalista legato al Mediterraneo. Si baserà su una serie di tavoli di lavoro e confronto sui temi urgenti e fondamentali per tutela, protezione, monitoraggio ambientale e per lo sviluppo e il rilancio dell’economia del bacino interessato.

Un progetto, questo, che sta richiamando l’attenzione e l’interesse di numerosi addetti ai lavori sia in campo scientifico sia imprenditoriale. Tantissime adesioni e collaborazioni istituzionali e del mondo accademico nazionale e internazionale tra le quali il Patrocinio del Senato della Repubblica, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, della Regione Liguria del suo Consiglio Regionale, della Provincia di Savona e naturalmente del Comune capoluogo che negli ultimi anni si è distinto per iniziative “smart”.

Doveroso segnalare la presenza, tra i partner: di Ambiente e/è Vita (per la prima volta in Provincia di Savona), di ALIS, di Italia Solare, del FLAG Savonese e del Parco Tecnologico della Val Bormida, oltre ad una serie di sponsor tecnici pronti a intervenire nelle molteplici attività in calendario.

La cerimonia di sabato 8, che inizierà alle ore 11.00, che prevede anche interventi di numerose Autorità, sarà presentata e moderata da Max Calzia, savonese doc, esperto di comunicazione socio-istituzionale, ex documentarista RAI e da pochi anni ritornato nella città natale dopo un’esperienza di più di vent’anni nella Capitale che ha voluto mettere a frutto nella sua città e nel rispetto dell’ambiente le esperienze acquisite in tanti anni di lavoro sul campo.