News13 settembre 2019 15:02

Le scuole dimenticate

Mauro Righello lunedì sarà ad Arnasco per l'inaugurazione dell'anno scolastico: rilanciare le scuole nei piccoli Comuni per un'istruzione di qualità

Le scuole dimenticate

Continua il tour del consigliere regionale del Pd Mauro Righello per illustrare le proposte a favore dei piccoli Comuni e delle aree interne, avanzate dal gruppo ligure del Pd. Il prossimo appuntamento pone l'accento su un aspetto prioritario come quello della scuola (in generale) e, in particolare, dei plessi scolastici delle aree interne.

Righello sarà quindi lunedì 16 settembre, in occasione dell'avvio delle lezioni per la scuola primaria, ad Arnasco, nell' entroterra di Albenga, per rimarcare proprio la priorità della formazione, del supporto e del sostegno alle piccole scuole delle aree interne, che costituiscono un presidio essenziale per le comunità. Le proposte che il gruppo regionale del Pd ha avanzato prevedono, tra le altre cose, la destinazione del 20% del fondo strategico regionale (che nell'anno 2017 ammontava a 41milioni di euro) ai "piccoli" Comuni  (le cioè le amministrazioni sotto i 5 mila abitanti), lo sbocco regionale dei cantieri per la realizzazione della rete a banda larga (con fondi già stanziati dalla Comunità europea) e la promozione degli strumenti a sostegno delle comunità delle aree interne, sia in termini di occupazione, sia nell'offerta di servizi (come, per esempio, con le cooperative di comunità che rappresentano un valido strumento a sostegno della popolazione, spesso con un alto tasso di anziani).

“Tra queste misure, che toccano ben 183 Comuni liguri – precisa Righello - è previsto appunto anche il supporto ai plessi scolastici, anche con specifiche deroghe ai parametri previsti per l’iscrizione degli alunni per la formazione delle classi didattiche, implementando il tempo pieno, la cui richiesta da parte dei genitori è molto alta”.

Sono oltre 12 mila, in tutta Italia - con un milione di alunni e alunne - le “piccole scuole”: dal mantenimento di questi plessi, continua Righello “passa certamente il rilancio delle aree interne. E' possibile, come dimostrano numeroso esperienze, presidiare questi territori con istituti spesso innovativi nella didattica, nell’utilizzo di nuove tecnologie, nella riformulazione degli spazi, nel rapporto con il territorio e le comunità di riferimento. Tra l’altro allargare la perimetrazione delle aree interne liguri come propone il gruppo regionale del PD consentirebbe alle scuole di beneficiare di fondi strutturali europei, come si legge anche nella Snai (Strategia nazionale per le aree interne) e come è stato sottolineato durante l’incontro romano ‘Rimuovere ostacoli a scuole nuove nelle aree interne’. Le aree che partecipano alla sperimentazione della Strategia nazionale coordinata dal dipartimento per le Politiche di coesione – conclude Righello - sono 72, coprono oltre il 60% del Paese, raggruppano 4.261 Comuni (il 53%) in cui vivono 13,5 milioni di abitanti. A disposizione per queste aree, secondo la relazione consegnata al Cipe, ci sono circa 566 milioni: 126 milioni dallo Stato e quasi 440 provenienti per la maggior parte dai programmi operativi dei fondi strutturali e di investimento dell’Unione europea”.

com

Ti potrebbero interessare anche: