Mezza politica02 novembre 2019 18:46

Volpi e squali

Scriveva Flavia Perina, non senza qualche ragione, pochi giorni fa: “Quando fu chiaro che avrebbe vinto comunque Salvini si diffuse un imprevisto sentimento di leggerezza, un senso di liberazione assai simile all'euforia"

Volpi e squali

"Sciolto dall'affanno di risalire i sondaggi il governo approvò lo Ius Soli, abolì Quota Cento, Reddito di cittadinanza e pure gli 80 euro di Renzi per investire i soldi risparmiati in autostrade, treni per pendolari e ponti nuovi. Si smise di rispondere alle lobby: tanto vince comunque Salvini, che li ascoltiamo a fare? Revocato ogni bonus - ai giovani, ai vecchi, ai palazzinari, agli idraulici - si buttarono carrettate di soldi nella scuola e nell'università. #ChissenefregaDelConsenso divenne hashtag ufficiale della maggioranza. Gli elettori assistevano stupiti: ma siete matti, dicevano, così vince Salvini!. Poi, cominciarono a prenderci gusto.”

Crozza ieri sera riproponeva più o meno gli stessi concetti nel consueto monologo del venerdì.

La maggioranza di questo traballante, neonato governo, non pare intenzionata a fare nulla di tutto questo ed è un peccato, perché l’occasione è ghiotta e i risultati potrebbero essere sorprendenti.

Invece sembrano limitarsi a litigare.

Liti tra ciò che resta del PD e ciò che resta del M5S, liti interne al M5S dilaniato dalle sconfitte elettorali e dalle rivolte contro Di Maio, liti di Renzi contro tutti. 

Renzi “il responsabile”, che ha voluto il governo PD-5S per disinnescare le clausole Iva - salvo uscire dal PD un quarto d’ora dopo e iniziare a fare opposizione dall’interno della maggioranza - cosa vuole ottenere in realtà?

A cosa mira, tirando la corda ogni giorno?

Il progetto che lo ha spinto, in agosto, a far da regista del Conte due lo immaginiamo.

Voleva, soprattutto, il tempo per far nascere e crescere il suo partito personale. 

Poi ha voluto tenersi fuori dalla sconfitta annunciata in Umbria, e almeno formalmente c’è riuscito.

Adesso vuole prendersi l’elettorato moderato di Forza Italia, e ci riuscirà.

Cos’altro vuole? 

A cosa pensa quando invoca un governo senza Conte, ovvero una terza maggioranza in questa legislatura che ha già visto di tutto?

Nel frattempo, Salvini ringrazia.

Sentitamente.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

venerdì 08 novembre
sabato 02 novembre
venerdì 01 novembre
mercoledì 30 ottobre
sabato 26 ottobre
mercoledì 23 ottobre
venerdì 18 ottobre
giovedì 17 ottobre
lunedì 14 ottobre