Cose belle21 novembre 2019 07:36

Nuovofilmstudio: il programma della settimana

Questo fine settimana la sala presenta "La belle époque": Nicolas Bedos porta sullo schermo una commedia nostalgica ma dallo spirito giocoso e contemporaneo, interpretata dalle stelle del cinema francese Daniel Auteuil, Fanny Ardant, Guillaume Canet e Doria Tillier.

Nuovofilmstudio: il programma della settimana

Martedì 26 e mercoledì 27 novembre, continua con "Frida - viva la vida" la stagione 2019/2020 di "Arte al Cinema", promossa da Nuovofilmstudio insieme agli amici del Fai Giovani Savona. Un film documentario che mette in luce le due anime di Frida Kahlo: da una parte la donna coraggiosa tormentata dal dolore fisico, e dall'altra l'artista libera dalle costrizioni del corpo. Introduzione di martedì alle 21.00 a cura del FAI Giovani Savona. Ingresso aperto a tutti: 10 euro per i soci ordinari e i non tesserati, 8 euro per i soci FAI e i soci sostenitori Nuovofilmstudio. Vi aspettiamo!

Sempre martedì 26 e mercoledì 27 novembre, la sala propone "Antropocene - l'epoca umana": Tre cineasti viaggiano al seguito di un gruppo internazionale di ricercatori, impegnati in una ricerca sui cambiamenti in atto negli ultimi secoli, allo scopo di documentare le attività umane sul nostro pianeta. Un viaggio spettacolare in sei continenti, narrato dalla voce di Alba Rohrwacher, per accostare i diversi modi nei quali l'uomo sta modificando la Terra come mai prima.

Giovedì 28 novembre, alle ore 17.00, "Camera, out!" e Nuovofilmstudio sono felici di presentare "Metaschermo", una rassegna cinematografica creata da sei studenti delle scuole superiori, dedicata a un pubblico aperto che vuole allargare il proprio sguardo. Le proiezioni saranno presentate dai ragazzi stessi. Ad arricchire due dei quattro incontri l'intervento via skype dei registi Jean-Pierre e Luc Dardenne e Alice Rohrwacher per soddisfare curiosità, scoprire i segreti del linguaggio cinematografico e lasciarsi affascinare dai loro racconti. Tutte le proiezioni sono a ingresso libero. Il primo appuntamento è con "L'uomo che uccise Don Chisciotte" di Terry Gilliam!


Appuntamenti Comune di Savona e altre associazioni:

Giovedì 21 novembre, dalle ore 17.00, ArtInMovimento e SystemOut presentano "Torino Underground in Tour - S.I.F.E. - Rassegna di cinema indie internazionale a Savona", una rassegna di corti e lungometraggi che hanno partecipato all'ultima edizione del Torino Underground Cinefest: linguaggi convenzionali e linguaggi poco ortodossi proposti da alcuni dei maggiori autori indie del panorama internazionale. Ingresso libero. Evento Facebook: https://www.facebook.com/event<wbr></wbr>s/534177173780374/


ven 22 novembre (18.00 - 21.15)
sab 23 novembre (17.30 - 20.15 - 22.30)
dom 24 novembre (15.30 - 17.45 - 20.15 - 22.30)
lun 25 novembre (15.30 - 18.00 - 20.30)

La belle époque
di Nicolas Bedos
con Daniel Auteuil, Fanny Ardant, Doria Tillier, Guillaume Canet
Francia 2019, 115'

Victor, illustratore sessantenne disilluso che odia il presente digitale, si ritrova senza un tetto sopra la testa dopo l'ennesima litigata furibonda con la moglie psicanalista Marianne, in cerca di nuovi stimoli. Quando un eccentrico imprenditore, grazie all'uso di scenografie cinematografiche e attori professionisti, gli propone di rivivere il giorno più bello della sua vita, Victor non ha dubbi. Sceglie la settimana in cui 40 anni prima, una sera di maggio del 1974 in un café di Lione, incontrò il suo grande amore...

Con "La belle époque" Nicolas Bedos porta sullo schermo una commedia nostalgica che risale il tempo e solleva lo spirito. Non ci sono colpi di scena particolari o mirabolanti escamotages visivi, solo un sincero amore per il passato che si riflette bene anche nella scelta degli attori, tutti volti di pagine gloriose del cinema francese. La forza del film non risiede però solo nell'eccellenza degli interpreti ma anche nella sceneggiatura di una precisione quasi ineccepibile. Il ritmo è giocoso, imprevedibile, rallenta per poi ripartire a tutta velocità: in apertura i dialoghi sono pungenti, i personaggi vorrebbero accoltellarsi invece di stare insieme. Poi il montaggio si fa più veloce, le scenografie sontuose. Gli anni Settanta prendono vita. Attori, luci, macchine, pareti: una messa in scena gioiosa che consente a Daniel Auteuil di ritrovare l'umorismo toccante dei vecchi ruoli e a Fanny Ardant la luccicanza sentimentale dei film di Truffaut. Il romanticismo è puro e toccante e regala una relazione d'altri tempi che, nonostante lo spirito malinconico, incarna l'animo frenetico del contemporaneo. Un rimedio creativo al cinismo dilagante del presente.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?<wbr></wbr>v=q8AhSjfmwU4


mar 26 novembre 15.30 - 21.00
mer 27 novembre 18.00

Gruppo Fai Giovani Savona e Nuovofilmstudio presentano
Arte al Cinema

Frida - viva la vida
di Gianni Troilo
Italia 2019, 92'
introduzione di martedì alle 21.00 a cura del FAI Giovani Savona

Continua con "Frida - viva la vida" la stagione 2019/2020 di "Arte al Cinema", promossa da Nuovofilmstudio insieme agli amici del Fai Giovani Savona, in collaborazione con Nexo Digital. Un film documentario che mette in luce le due anime di Frida Kahlo: da una parte l'icona, pioniera del femminismo contemporaneo, tormentata dal dolore fisico, e dall'altra l'artista libera dalle costrizioni di un corpo martoriato. Tra lettere, diari e confessioni private, il docufilm diretto da Giovanni Troilo propone un viaggio nel cuore del Messico suddiviso in sei capitoli, alternando interviste esclusive, documenti d'epoca, ricostruzioni suggestive e l'immersione nelle opere della Kahlo. Nel corso degli anni, Frida è diventata un modello di riferimento: ha influenzato artisti, musicisti, stilisti. La sua importanza ha superato perfino la sua grandezza. Nelle opere di Frida c'è un legame profondo tra dolore e forza, tormento e amore. Un legame che trova una sua legittimazione perché radicato in una terra, il Messico, che dopo la rivoluzione prova a riscoprire le proprie origini attraverso l'iconografia pre-colombiana; è proprio qui che Frida esplora l'identità degli opposti, un dualismo che permette di scoprire il punto di contatto tra la sofferenza delle sue vicende biografiche e l'amore incondizionato per l'arte.

Ingresso aperto a tutti 10 euro - soci FAI e soci sostenitori 8 euro - durante la serata sarà possibile iscriversi o rinnovare l'iscrizione al FAI a soli 15 euro fino ai 35 anni.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?<wbr></wbr>v=hnqoWsXLKxY


mar 26 novembre 18.00
mer 27 novembre 15.30 - 21.15

Antropocene - l'epoca umana
di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas de Pencier
voce narrante di Alba Rohrwacher
Canada 2018, 87'

Tre cineasti viaggiano al seguito di un gruppo internazionale di ricercatori, impegnati in una ricerca sui cambiamenti in atto negli ultimi secoli, allo scopo di documentare le attività umane sul nostro pianeta...

"Antropocene" è il completamento, dopo "Manufactured Landscapes" e "Watermark", di una trilogia di documentari sull'impatto degli esseri umani sul pianeta Terra. Un viaggio in sei continenti, narrato dalla voce di Alba Rohrwacher, per accostare i diversi modi nei quali l'uomo sta utilizzando le risorse terrestri e modificando la Terra come mai prima, più di quanto facciano i fenomeni naturali. La tesi dell'Anthropocene Working Group, un ensemble multidisciplinare e transnazionale di scienziati che ha avviato i suoi studi nel 2009, è che gli ultimi 10.000 anni costituiscano un'era geologica vera e propria. Ma siamo veramente entrati in una nuova era geologica? Il film di uno dei più acclamati landscape photographer, Edward Burtynsky, con i pluripremiati Jennifer Baichwall e Nicholas de Pencier, sintetizza la ricerca dell'Anthropocene Working Group sui segni inconfutabili di come dall'Olocene il nostro pianeta stia entrando nell'epoca dell'Antropocene. Un viaggio attraverso tutto il mondo realizzato con tecniche fotografiche avanguardistiche per prendere coscienza della responsabilità della specie umana nel plasmare il destino del proprio habitat. Riconoscere i segnali di questo impatto è il primo passo verso il cambiamento, per raggiungere metodi di sussistenza che diano sicurezza agli ecosistemi terrestri.

Trailer del film: https://www.youtube.com/watch?<wbr></wbr>v=SR_nN7FqBEY


gio 28 novembre 17.00 - ingresso libero

Il collettivo "Camera, out!" e Nuovofilmstudio presentano
META-schermo
Rassegna cinematografica creata da sei studenti delle scuole superiori
Iniziativa realizzata nell'ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC, con il patrocinio della Città di Savona

Il collettivo "Camera, out!" e Nuovofilmstudio sono lieti di presentare "Metaschermo", una rassegna cinematografica creata da sei studenti delle scuole superiori, dedicata a un pubblico aperto che vuole allargare il proprio sguardo. Quattro film volti a trovare possibili risposte agli interrogativi della vita: che cosa sono il bene e il male? Qual è il confine tra il reale e la nostra immaginazione? Sappiamo davvero chi siamo? Siamo liberi di deciderlo o il nostro destino è già determinato? Le proiezioni saranno presentate dai ragazzi stessi. Ad arricchire due dei quattro incontri l'intervento via skype dei registi Jean-Pierre e Luc Dardenne e Alice Rohrwacher per soddisfare curiosità, scoprire i segreti del linguaggio cinematografico e lasciarsi affascinare dai loro racconti. Tutte le proiezioni sono a ingresso libero.

Primo appuntamento:
L'uomo che uccise Don Chisciotte
di Terry Gilliam
con Adam Driver, Jonathan Pryce, Stellan Skarsgård
Gran Bretagna/Spagna 2018, 132'

Toby, un giovane regista pubblicitario disilluso e cinico si ritrova intrappolato dai deliri di un vecchio calzolaio, illuso di essere il leggendario Don Chisciotte de La Mancha. Imbarcatosi in questa surreale avventura, Toby e costretto a confrontarsi con le tragiche conseguenze e con la malinconia derivate dell'idealismo di un suo lungometraggio giovanile. Saprà Toby riscattarsi e ritrovare la propria umanità? Riuscirà Don Chisciotte a sopravvivere alla propria follia? Tolti illusioni e inganni, cosa rimane di un ideale?

Trailer: https://www.youtube.com/watch?<wbr></wbr>v=SOpKy_Znaxk

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

giovedì 12 dicembre
mercoledì 11 dicembre
martedì 10 dicembre
lunedì 09 dicembre
Luz
(h. 11:54)
domenica 08 dicembre
venerdì 06 dicembre
Il clandestino
(h. 12:03)
giovedì 05 dicembre