Cose belle09 gennaio 2020 07:43

Nuovofilmstudio: il programma della settimana

Nel fine settimana continuano le proiezioni, doppiate in italiano e in lingua originale, di "Sorry we missed you"di Ken Loach. Martedì 14 e mercoledì 15 gennaio, il primo appuntamento del 2020 di "Arte al Cinema" con "Leonardo. Le opere" di Phil Grabsky

Nuovofilmstudio: il programma della settimana

Si chiude così l'anno delle celebrazioni dedicato all'artista, indagando in modo profondo e mai scontato le sue straordinarie opere, attraverso un'inedita visione in alta definizione accompagnata dal commento di alcuni dei massimi esperti mondiali di Leonardo da Vinci.

Introduzione di martedì alle 21.00 a cura del FAI Giovani Savona. L'ingresso è aperto a tutti: 10 euro per i soci ordinari e i non tesserati, 8 euro per i soci FAI e i soci sostenitori Nuovofilmstudio. 

Sempre martedì 14 e mercoledì 15 gennaio, ritornano gli splendidi restauri della Cineteca di Bologna: è la volta de "Lo sceicco bianco" il primo film completamente firmato da Federico Fellini in cui traspare già tutto il suo mondo, con l'apparizione del bianco sceicco Alberto Sordi, divo divino solo sulla carta dei fotoromanzi, e le benevoli prostitute della capitale, tra cui la Cabiria di Giulietta Masina.

Appuntamenti Comune di Savona e altre associazioni:

Giovedì 16 gennaio, alle 21.00, Find The Cure e Balla Coi Cinghiali, in collaborazione con Comune di Savona e Nuovofilmstudio, presentano il primo appuntamento con l'edizione 2020 di "Mondovisioni - i documentari di Internazionale": ad aprire la rassegna sarà "Mission Lifeline" di Markus Weinberg e Luise Baumgarten. L'ingresso agli spettacoli è di 4 euro a proiezione, è inoltre disponibile l'abbonamento a tutti gli appuntamenti al prezzo di 20 euro che garantisce il posto a sedere. L'incasso aiuterà a coprire le spese sostenute per la realizzazione della rassegna. Un piccolo investimento che per noi vale moltissimo e di cui siamo certi non vi pentirete!


Sorry we missed you
di Ken Loach
con Kris Hitchen, Debbie Honeywood, Rhys Stone, Katie Proctor
Gran Bretagna/Francia/Belgio 2019, 100'

Spettacoli doppiati in italiano:
ven 10 gennaio (18.00)
sab 11 gennaio (20.30)
dom 12 gennaio (15.30 - 17.30)
lun 13 gennaio (15.30 - 20.30)

Spettacoli in lingua originale con sottotitoli in italiano:
ven 10 gennaio (21.15)
sab 11 gennaio (17.30 - 22.30)
dom 12 gennaio (20.30 - 22.30)
lun 13 gennaio (18.00)

Newcastle. Ricky e la sua famiglia combattono contro i debiti dopo il crack finanziario del 2008. Una nuova opportunità appare all'orizzonte grazie a un furgone nuovo che offre a Ricky la possibilità di lavorare come corriere per una ditta in franchise. Si tratta di un lavoro duro, ma quello della moglie come badante non è da meno. L'unità familiare è forte ma quando entrambi prendono strade diverse tutto sembra andare verso un inevitabile punto di rottura...

A tre anni dalla Palma d'oro per "Io, Daniel Blake", la seconda della sua carriera, Ken Loach prosegue il suo discorso critico sulla società in cui viviamo, sui disagi e la condizione dei lavoratori, che costringe tante figure professionali a trovarsi nella condizione di non potersi mai fermare. "Sorry we missed you" colpisce ed emoziona con la stessa abilità alla quale il regista britannico ci ha sempre abituati. Semplice ma testardo e gran lavoratore, il protagonista Ricky è il cuore di una storia che si completa negli altri personaggi, perché non è dissimile la condizione lavorativa di sua moglie Abbie, in giro da mattina a sera per prendersi cura di anziani e malati. Un ruolo simile lo rivestono i due figli, la piccola Liza Jane che subisce la tempesta di impegni che ha travolto i suoi genitori e l'adolescente Seb, che mostra i segni più evidenti del disagio, anche a causa della sua età. Dato l'impiego di Ricky, l'indice di Ken Loach è puntato suo mondo della consegne a domicilio che hanno avuto un boom negli ultimi anni, morsa asfissiante che mai molla la presa sui suoi ingranaggi a cui viene richiesto di fare sempre di più e più rapidamente. Abby, Ricky, Seb e Liza Jane non sono supereroi, non hanno nulla di straordinario nelle loro vite. Sono semplicemente una famiglia, con le proprie difficoltà e con una unità che si vorrebbe far vacillare. Loach ci ricorda che elemento imprescindibile della sua coesione è, oggi più che mai, la dignità del lavoro che troppo spesso viene sistematicamente calpestata.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?<wbr></wbr>v=0cYqxLv5nHY


mar 14 gennaio 15.30 - 21.00
mer 15 gennaio 18.00

Gruppo Fai Giovani Savona e Nuovofilmstudio presentano
Arte al Cinema

Leonardo. Le opere
di Phil Grabsky
Gran Bretagna 2019, 107'
introduzione di martedì alle 21.00 a cura del FAI Giovani Savona

Con "Leonardo. Le opere" festeggiamo la chiusura dell'anno delle celebrazioni dedicato all'artista, indagando in modo profondo e mai scontato le sue straordinarie opere, attraverso un'inedita visione in alta definizione accompagnata dal commento di alcuni dei massimi esperti mondiali di Leonardo da Vinci. La produzione pittorica del genio del Rinascimento è al centro del film di Phil Grabsky: le opere includeranno, tra le altre, La Gioconda, L'Ultima cena, La Dama con l'ermellino, Ginevra de 'Benci, La Madonna Litta, La Vergine delle Rocce. L'obiettivo è quello di ripercorrere, attraverso il prisma della sua pittura, anche la vita di Leonardo (1452-1519), l'inventiva, le capacità scultoree, la lungimiranza nell'ambito dell'ingegneria militare e la capacità di districarsi nelle vicende politiche del tempo. Il regista ha viaggiato in Russia, Germania, Francia, Italia, Stati Uniti, Inghilterra, Scozia e Polonia, per riprendere in situ praticamente tutte le opere pittoriche attribuite a Leonardo. Il film include così il Salvator Mundi, la milanese Sala delle Assi, l'Adorazione dei Magi recentemente restaurata e anche la Madonna dei Fusi, mostrata in un film per la prima volta dopo il suo recente restauro. Il film offre anche un accesso privilegiato alla Gioconda, vista con una profondità di analisi del dettaglio straordinaria e alle due Madonne conservate all'Ermitage di San Pietroburgo: la Madonna Benois e la Madonna Litta. Una vera festa per gli occhi che permetterà di esplorare anche la biografia di un uomo geniale come Leonardo.

Ingresso aperto a tutti 10 euro - soci FAI e soci sostenitori 8 euro - durante la serata sarà possibile iscriversi o rinnovare l'iscrizione al FAI a soli 15 euro fino ai 35 anni.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?<wbr></wbr>v=DUmT3iMOZ9k


mar 14 gennaio 18.00
mer 15 gennaio 15.30 - 21.15

Il Cinema Ritrovato - al cinema - in collaborazione con la Cineteca di Bologna

Lo sceicco bianco
di Federico Fellini
con Alberto Sordi, Brunella Bovo, Leopoldo Trieste, Giulietta Masina
Italia 1952, 86'

Quando Wanda giunge a Roma in viaggio di nozze con Ivan, scopre sgomenta che lo sposo ha programmato nel dettaglio la vacanza, visita al papa compresa. Lui conta infatti di fare una buona impressione allo zio residente in città, grazie alla cui influenza spera di fare carriera. Avida lettrice di fotoromanzi, Wanda sogna invece di conoscere il suo eroe, lo "sceicco bianco"; così lascia di nascosto l'hotel e riesce a unirsi alla troupe per raggiungere il set a Fregene. Ma il mondo del fotoromanzo non è quello che si era immaginata...

Due sposini in viaggio di nozze dalla provincia alla capitale romana. L'apparizione sull'altalena del bianco sceicco Alberto Sordi, divo divino solo sulla carta dei fotoromanzi. E dunque le illusioni del mondo dello spettacolo. Le benevoli prostitute della capitale, tra cui la Cabiria di Giulietta Masina. C'è già tutto il mondo felliniano in questo primo film firmato unicamente dal regista riminese ("Luci del varietà" è codiretto con Lattuada). "Per la sceneggiatura mi rifeci ai racconti che avevo scritto per il 'Marc'Aurelio' in cui si riflettevano i miei pensieri sulla natura spietata delle storie d'amore, sull'amore giovanile che si confronta con la realtà dolceamara, sulla luna di miele che si irrancidisce, sulle delusioni dei primi tempi del matrimonio e sull'impossibilità di riuscire a conservare i romantici sogni iniziali" (Federico Fellini).


Appuntamenti Comune di Savona e altre associazioni:

giovedì 16 gennaio (21.00)

Find The Cure e Balla Coi Cinghiali, in collaborazione con Comune di Savona e Nuovofilmstudio presentano
Mondovisioni - i documentari di Internazionale
Rassegna cinematografica a cura di CineAgenzia per Internazionale

Find the Cure e Ballacoicinghiali sono lieti di presentare Mondovisioni,una rassegna cinematografica promossa da CineAgenzia che viene presentata ogni anno al Festival di Internazionale a Ferrara. La rassegna, attraverso docu-film selezionati dai maggiori festival internazionali, porta sul grande schermo storie di grande importanza con l'intento di fornire al cittadino un'informazione chiara, profonda e consapevole su tematiche spesso difficilmente fruibili dai media classici. Da sette anni a questa parte abbiamo deciso di portare la rassegna nelle nostre città selezionando 5 docufilm ricchi di messaggi e di informazione utili a leggere criticamente la realtà mondiale odierna. Crediamo fermamente nella comunicazione attraverso il cinema, mezzo che riesce ancora a farsi strada nella mente e nel cuore della gente. Siamo fieri di condividere questa iniziativa con il Comune di Savona e Nuovofilmstudio partner dell'evento.

L'ingresso agli spettacoli è di 4 euro a proiezione, è inoltre disponibile l'abbonamento a tutti gli appuntamenti al prezzo di 20 euro che garantisce il posto a sedere. L'incasso aiuterà a coprire le spese sostenute per la realizzazione della rassegna. Un piccolo investimento che per noi vale moltissimo e di cui siamo certi non vi pentirete!

Mission Lifeline
di Markus Weinberg e Luise Baumgarten
Germania 2019, 68' - in tedesco, spagnolo e inglese con sottotitoli italiani

Con lo scopo di salvare i migranti dall'annegamento nel Mediterraneo, Axel Steier e la ONG tedesca Mission Lifeline hanno lavorato per anni per raccogliere fondi, fino a riuscire, insieme ad altre due organizzazioni spagnole, a comprare una nave e partire. Nella loro città, Dresda, l'idea trova molti sostenitori ma altrettanti nemici. La nave della ONG è stata alla ribalta delle cronache quando, nel giugno 2018 con 234 naufraghi a bordo, fu una delle prime a dover cercare per giorni un porto e un paese che le permettesse di attraccare.

Pagina ufficiale della rassegna:

www.findthecure.it/mond<wbr></wbr>ovisioni-i-documentari-di-inte<wbr></wbr>rnazionale-2020/


com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

lunedì 20 gennaio
venerdì 17 gennaio
giovedì 16 gennaio
martedì 14 gennaio
Emozioni d'Arte
(h. 18:51)
lunedì 13 gennaio
venerdì 10 gennaio
giovedì 09 gennaio
domenica 05 gennaio
sabato 04 gennaio
giovedì 02 gennaio