Cose belle30 gennaio 2020 07:15

Nuovofilmstudio: il programma della settimana

Questo fine settimana la sala propone "Villetta con ospiti": Ivano De Matteo, al suo sesto lungometraggio come regista e sceneggiatore ("I nostri ragazzi", "Gli equilibristi", "La bella gente"), scritto ancora una volta con la compagna di vita Valentina Furlan, sceglie una commedia noir per raccontare una storia borghese ambientata nel Nordest che ruota attorno ai sette peccati capitali, ispirandosi alle atmosfere noir degli anni Cinquanta

Nuovofilmstudio: il programma della settimana


Martedì 4 febbraio, alle ore 20.00, si festeggia lo splendido restauro del capolavoro di Stanley Kubrick "Il dottor Stranamore", interpretato dal grande Peter Sellers: "Il dottor Stranamore" per Nuovofilmstudio è un film rituale, ha aperto e chiuso diverse fasi di passaggio e di cambiamento. Oggi diventa occasione per brindare insieme a questo percorso che continua inarrestabile. Martedì ci sarà un piccolo rinfresco ricordando insieme la storia di Nuovofilmstudio, con la mostra dei "cimeli"  e il libretto su Mirko Bottero. 

Il film verrà proiettato anche mercoledì 5 febbraio, sia nella versione in lingua originale che in quella doppiata in italiano, ecco tutti gli spettacoli:
in lingua originale con sottotitoli in italiano - mar 4 febbraio (18.00) mer 5 febbraio (15.30 - 21.00); doppiati in italiano - mar 4 febbraio (15.30 - 21.00) mer 5 febbraio (18.00).


Appuntamenti Comune di Savona e altre associazioni:

Vi ricordiamo domani, giovedì 30 gennaio alle 21.00, il terzo appuntamento con l'edizione 2020 di "Mondovisioni - i documentari di Internazionale", organizzata da Find The Cure e Balla Coi Cinghiali in collaborazione con Comune di Savona e Nuovofilmstudio: continua la rassegna "Prey" di Matt Gallagher. Il quarto appuntamento sarà giovedì prossimo, il 6 febbraio, con "Sakawa" di Ben Asamoah. L'ingresso agli spettacoli è di 4 euro a proiezione; l'incasso aiuterà a coprire le spese sostenute per la realizzazione della rassegna. Un piccolo investimento che per noi vale moltissimo e di cui siamo certi non vi pentirete!


ven 31 gennaio (18.00 - 21.15)
sab 1 febbraio (17.30 - 20.30 - 22.30)
dom 2 febbraio (15.30 - 17.30 - 20.30 - 22.30)
lun 3 febbraio (15.30 - 18.00 - 20.30)

Villetta con ospiti
di Ivano De Matteo
con Marco Giallini, Michela Cescon, Massimiliano Gallo
Italia 2020, 88'

Ventiquattr'ore per raccontare una splendida famiglia borghese e una ricca cittadina del Nord Italia. Di giorno le nostre signore e i loro mariti ostentano pubblica virtù ai tavolini dei caffè. poi, di notte, la commedia scivola nel noir ed esplode il lato oscuro della provincia in un susseguirsi di meschinità. I sette vizi capitali incarnati dai sette protagonisti si palesano ai nostri occhi quasi con innocenza. nessuno è accusabile di nulla anche se, tutti insieme, si macchieranno del peggiore dei peccati.

Ivano De Matteo, al suo sesto lungometraggio come regista e sceneggiatore ("I nostri ragazzi", "Gli equilibristi", "La bella gente"), scritto ancora una volta con la compagna di vita Valentina Furlan, sceglie una "commedia noir" per raccontare una storia borghese ambientata nel Nordest (il film è stato girato a Bassano del Grappa), che ruota attorno ai sette peccati capitali, ispirandosi alle atmosfere noir degli anni Cinquanta. De Matteo torna a parlare della tracotanza dei ricchi ai quali è consentita ogni debolezza e affibbia a ognuno dei suoi personaggi un vizio capitale con cui l'interessato convive pacificamente. Anche il prete, il medico e il poliziotto, che simboleggiano l'autorità costituita, sono peccatori irredenti, e la loro interazione con la famiglia al centro della storia è improntata all'opportunismo e alla compiacenza. Il tema è quello delle armi e della legittima difesa, partendo, come ha raccontato il regista in un'intervista, dalla cronaca: "Ci aveva colpito un fatto efferato accaduto in un contesto perbene e così abbiamo pensato di raccontare con candore e leggerezza una storia cattiva. L'abbiamo ambientata nel Nordest perché nella provincia ricca c'è più l'idea di difendersi, anche se fatti così succedono ovunque". De Matteo porta avanti con determinazione il suo cinema personale e senza compromessi, dove la cura per il racconto e quella per la forma vanno di pari passo, e dove il pubblico viene messo di fronte, senza ricatti o forzature, a interrogativi scomodi. "Villetta con ospiti" è un film dalle ambizioni chiare ma mai presuntuose, che non cade mai nella trappola del teatro filmato e si appoggia a un cast solido, tra cui un Marco Giallini tutto al servizio della storia.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?<wbr></wbr>v=P7555ntyb4Q


mar 4 febbraio - mer 5 febbraio

Il dottor Stranamore - ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba
(Dr. Strangelove or: how i learned to stop worrying and love the bomb)
di Stanley Kubrick
con Peter Sellers, George C. Scott, Sterling Hayden
Gran Bretagna 1964, 96'

Spettacoli in lingua originale con sottotitoli in italiano - mar 4 febbraio (18.00) mer 5 febbraio (15.30 - 21.00)
Spettacoli doppiati in italiano - mar 4 febbraio (15.30 - 21.00) mer 5 febbraio (18.00)

Martedì 4 febbraio, alle ore 20.00, un piccolo rinfresco ricordando insieme la storia del Nuovofilmstudio!

Un generale psicopatico americano, che fa parte dell'alto comando strategico dell'aeronautica, dà ordine a una squadriglia di aeroplani, attrezzati per il trasporto di bombe atomiche, di volare per un'azione contro l'Unione Sovietica. Subito dopo si chiude nella base, e quindi tutti, compreso il presidente degli Stati Uniti, sono impossibilitati ad intervenire. Sia gli alti ufficiali americani sia i massimi esponenti sovietici, tentano di fermare la minaccia di una guerra nucleare...

La fine del mondo in epoca atomica: nella sala da guerra del Pentagono, o a cavalcioni d'una bomba. Doveva essere un film serio: follie individuali, errori nel sistema di comunicazione e dispositivi segreti di reazione 'preventiva' rendono possibile l'annientamento termonucleare dell'umanità. Ma nella strada che porta alla morte, troppa vodka, troppa coca-cola, troppi missili fallici, troppi fluidi vitali repressi. E troppi, troppi Peter Sellers. Kubrick ce la mette tutta per ritardare l'esplosione, ma alla fine scoppia a ridere (e pare che nel film lo si possa sentire). L'atto di nascita del cinema demenziale. "Con il suo senso del grottesco, Kubrick mette in evidenza la pulsione di morte che governa la società, così come l'uomo. E l'abisso che separa lo sviluppo tecnologico dalla natura umana. Realizzato due anni dopo la crisi dei missili di Cuba, che stava per fare scoppiare una guerra atomica, il film ha la precisione implacabile di un meccanismo a orologeria e l'originale libertà che gli conferiscono i suoi interpreti. In particolare Peter Sellers, nel triplice ruolo di presidente americano, di ufficiale britannico e di scienziato tedesco". (Michel Ciment)

Trailer: https://www.youtube.com/watch?<wbr></wbr>v=D3hJB9CFeqU


Appuntamenti Comune di Savona e altre associazioni:

gio 6 febbraio (21.00)

Find The Cure e Balla Coi Cinghiali, in collaborazione con Comune di Savona e Nuovofilmstudio presentano
Mondovisioni - i documentari di Internazionale
Rassegna cinematografica a cura di CineAgenzia per Internazionale

Find the Cure e Ballacoicinghiali sono lieti di presentare Mondovisioni, una rassegna cinematografica promossa da CineAgenzia che viene presentata ogni anno al Festival di Internazionale a Ferrara. La rassegna, attraverso docu-film selezionati dai maggiori festival internazionali, porta sul grande schermo storie di grande importanza con l'intento di fornire al cittadino un'informazione chiara, profonda e consapevole su tematiche spesso difficilmente fruibili dai media classici: "Da sette anni a questa parte abbiamo deciso di portare la rassegna nelle nostre città selezionando 5 docufilm ricchi di messaggi e di informazione utili a leggere criticamente la realtà mondiale odierna. Crediamo fermamente nella comunicazione attraverso il cinema, mezzo che riesce ancora a farsi strada nella mente e nel cuore della gente. Siamo fieri di condividere questa iniziativa con il Comune di Savona e Nuovofilmstudio partner dell'evento."

L'ingresso agli spettacoli è di 4 euro a proiezione; l'incasso aiuterà a coprire le spese sostenute per la realizzazione della rassegna. Un piccolo investimento che per noi vale moltissimo e di cui siamo certi non vi pentirete!

Sakawa
di Ben Asamoah
Belgio 2018, 81' - in inglese e akan con sottotitoli italiani

C'è un tesoro tra i rifiuti elettronici in Ghana: i dischi rigidi dei vecchi computer conservano i dati personali dei loro precedenti proprietari, che possono facilmente venire rintracciati in rete. Ama, una giovane madre, vuole unirsi ai tanti che vivono di truffe su internet sfruttando queste informazioni, ma non sembra avere talento. One Dollar invece con i suoi falsi account social fa impazzire gli uomini: si innamorano della foto di una donna formosa e della sua voce in falsetto, e finiranno vittime delle sue spietate trappole. Sakawa svela l'inedito retroscena di queste attività criminali online.

Pagina ufficiale della rassegna:

www.findthecure.it/mondovisioni-i-documentari-di-internazionale-2020/

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

domenica 23 febbraio
Il cromista
(h. 08:43)
giovedì 20 febbraio
Lisa Galantini in &quot;Luce Bianca&quot;
(h. 16:48)
mercoledì 19 febbraio
martedì 18 febbraio
domenica 16 febbraio
venerdì 14 febbraio
giovedì 13 febbraio
lunedì 10 febbraio
Cerca famiglia
(h. 09:06)
Apparenze ed estasi
(h. 07:22)
domenica 09 febbraio