Cose belle31 maggio 2020 11:53

Povera patria (il video)

Il coronavirus ha cambiato l’Italia e non in meglio: quello che oggi ci troviamo ad abitare è un paese impaurito e impoverito, dove il timore per la propria salute sta lasciando il posto al terrore sociale della non sopravvivenza economica. Il videoprogetto di Chiara Pasetti e Mario Molinari ha cercato di raccontare questo cambiamento settimana dopo settimana, ed è cambiato con noi

Povera patria (il video)

Iniziato come invito alla prudenza (Io resto a casa) ha finito per toccare i punti più importanti della vita civile italiana alla continua ricerca di un equilibrio tra lirica e storia che è poi la cifra artistica della coppia Pasetti - Molinari, entrambi portatori di un proprio stile poetico ma anche entrambi attenti cronisti del quotidiano.

Chi scrive ha guardato per così dire dalla finestra gl’incontri e gli scontri tra i due e ha potuto osservare un affiatamento che cresceva incredibilmente tra discussioni capaci perfino di degenerare in rissa. 

Questo ultimo video sembra aver trovato il punto d’equilibrio a lungo cercato: c’è la strage di Portella della Ginestra e la morte di Enrico Mattei ma pure lo spot squisitamente anni ’60 della Vespa. 

Ci sono Piazza della Loggia e l’incidente di Seveso, Aldo Moro e Walter Tobagi e ci sono le poesie di Antonia Pozzi con la voce bruciante di Lisa Galantini. 

Ci sono Ustica e la strage di Bologna insieme alle severe e splendide parole di Franco Battiato, divenute poesia grazie alla sapienza di Massimo Rigo.

C’è il disastro ferroviario di Viareggio e l’insanabile ferita del ponte Morandi.

C’è il massacro dei giovani nella scuola Diaz e quello dei vecchi nella Lombardia del covid, ma ci sono anche Gassman che corre sulla spider mentre fa le corna e Sordi nell’indimenticabile interpretazione del Marchese del Grillo. Con un esperimento nuovo: modificare le musiche originali, mutando così completamente l’atmosfera.

Filo conduttore, come sempre, la musica di Achille Lauro, con i suoi testi spesso dolorosi e mai scontati, che ha accompagnato questo sguardo lungo tre mesi oppure ottant’anni - come preferite - sull’Italia del lavoro e della disoccupazione, del sovranismo e della Resistenza, dei giovani e dei vecchi, della malattia e della speranza.

Potrebbe cadervi qualche lacrima, in questi dodici minuti del tredicesimo video che “celebra” la Festa della Repubblica e finisce con la voragine lasciata dalla bomba di Piazza Fontana, ma forse ci vedrete anche un fil di luce che indica una strada nuova. 

Quel filo di luce che ci serve per ricominciare.

Ecco il video: 

Con l’adesione di Achille Lauro e la partecipazione di Lisa Galantini e Massimo Rigo.

A cura di APS Feelmare e Associazione culturale “Le Rêve et la vie”.

I video precedenti sono tutti nella playlist del sito “Turismo e Cultura” del Comune di Finale Ligure, che ringraziamo per la collaborazione:

https://www.youtube.com/playlist?list=PLfUc9aPeRqz6hLNNbyAx5EMviL-P_0jNe

Giovanna Servettaz

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

lunedì 06 luglio
venerdì 03 luglio
martedì 30 giugno
lunedì 29 giugno
venerdì 26 giugno
martedì 23 giugno
domenica 21 giugno
Sto mondo cos'è
(h. 14:55)
sabato 20 giugno
venerdì 19 giugno