Mezza politica03 febbraio 2021 18:08

Liguria in pezzi, ma il problema è Hezbollah

Da una parte abbiamo il Toti vestito da moderato che rilascia pacate interviste sulla crisi di governo e su Draghi, che elogia Mattarella e dispensa perle di saggezza

Liguria in pezzi, ma il problema è Hezbollah

Dall’altra c’è evidentemente un omonimo, che presiede la Giunta ligure: la sua maggioranza vota improbabili ordini del giorno sul terrorismo islamico mentre lascia cadere nel vuoto i saluti fascisti in pieno Consiglio comunale a pochi chilometri dalla sede della regione e l’iniziativa contro le discriminazioni.

Non hanno votato, infatti, la mozione presentata dal consigliere di Linea Condivisa Gianni Pastorino sulla legge Zan, che chiedeva semplicemente di  trasmettere "il sostegno del Consiglio regionale ligure all'approvazione della proposta di legge in materia di di violenza o discriminazione per motivi di sesso, genere, orientamento sessuale e identità di genere con la predisposizione di politiche attive dedicate”.

Non hanno votato neppure l’ordine del giorno presentato dal consigliere PD Luca Garibaldi, che chiedeva di condannare l’ignobile saluto fascista fatto da tre Consiglieri comunali di Cogoleto durante la seduta di Bilancio della settimana scorsa, proprio nel giorno della Memoria.

Però state sereni: il “terrorismo” libanese ha i giorni contati, almeno in Liguria.

L’ambasciata israeliana ringrazia e siam contenti, però continuiamo a pensare che se proprio dovevano donare i loro grandi cuori alle questioni di principio potevano votare le mozioni dell’opposizione.

In alternativa potrebbero occuparsi della sanità pubblica e dei suoi tanti guai. 

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

sabato 27 febbraio
Gli attesi mediocri
(h. 07:54)
mercoledì 10 febbraio
mercoledì 03 febbraio
Giganti e nani
(h. 08:43)
martedì 02 febbraio
giovedì 28 gennaio
lunedì 25 gennaio
venerdì 22 gennaio
mercoledì 20 gennaio
Parla - menti
(h. 15:12)
sabato 16 gennaio
Costruttori di fumo
(h. 16:17)
venerdì 15 gennaio