Cose belle12 marzo 2021 15:04

Accendipensieri

Per scoprire parole antiche e inventare parole nuove: un libro d’artista che raccoglie il lavoro fatto con i bambini nell’arco di 9 anni, per trasmettere anche ai più piccoli la bellezza e l’importanza delle parole e accendere, insieme al pensiero, la fantasia

Accendipensieri

Accendipensieri è il nuovo libro di Sabrina D’Alessandro, artista visiva e fondatrice dell’Ufficio Resurrezione Parole Smarrite, in breve Urps: “ente preposto al recupero di parole smarrite benché utilissime alla vita sulla terra”.

 L’attività di questo Ufficio, fondato a Milano nel 2009, consiste nel trasformare parole altrimenti dimenticate in libri e opere d’arte contemporanea (video, sculture, installazioni, azioni). 

Molte di queste parole sono raccolte ne Il libro delle parole altrimenti smarrite (Rizzoli 2011-BUR 2020) e nel nuovo libro Accendipensieri, interamente illustrato con i disegni dei giovanissimi funzionari del Dipartimento Parole Imparavolate, la sezione dell’Urps dedicata ai bambini. Contiene i disegni realizzati da 71 bambini che hanno partecipato ai laboratori dell’Urps presso scuole e musei fra il 2012 e il 2020 e alla rubrica “URPS, Dipartimento Parole Imparavolate” pubblicata sulla Domenica del Sole24Ore nel 2016-2017.

 

 

Disegno di uno studente di undici anni per la parola "ventipiovolo"

Sabrina D’Alessandro nella sua premessa al libro: «In queste pagine scoprirete cosa sono le parole, quante ne usiamo, come nascono, perché muoiono e quanto alcune, benché smarrite, possano rivelarsi ancora utilissime. Parole che nessuno conosce più come nubìvago (che vaga tra sogni e idee) o sbucciafatiche (pigrone), dicono le cose con un altro nome e così facendo ci permettono di vederle meglio. L’Urps le chiama parole “occhialute”, rendono bene l’idea e sono divertenti da disegnare.»

Ed è proprio ispirandosi alla creatività delle parole antiche che con questo libro diventa facile inventare parole nuove.

Sabrina D’Alessandro: «Basta ricombinare vocaboli composti come asciugamano e calzascarpe per inventare oggetti poetici come l’asciugacielo (macchina per asciugare il cielo dopo che ha piovuto), confortevoli come il calzaletto (calza gigante in cui dormire comodi) o illuminanti come l’accendipensieri (che scocca idee invece di scintille).» Nella poetica dell’autrice rappresentare le parole con il disegno è un modo per comprenderle «entrando in una dimensione sinestetica, che mette in gioco anche la facoltà di formare immagini. Senza dimenticare la parte letteraria, che sta nell’imparare a definirle attraverso altre parole, come in un dizionario». Le parole antiche, accendono idee nuove…

 

Storia del Dipartimento parole Imparavolate (da cui nasce Accendipensieri)

 

La storia del “Dipartimento Parole Imparavolate”, il dipartimento dell’Urps dedicato ai bambini e da cui nasce il libro Accendipensieri, ha avuto inizio nel 2012, quando Sabrina D’Alessandro ha iniziato a portare anche nelle scuole la sua ricerca sulle parole dimenticate. A settembre dello stesso anno ha dato il via al primo Laboratorio Imparavolato in un doposcuola steineriano di Milano, proponendo ai bambini alcune parole smarrite da indovinare, interpretare e rappresentare. Nel 2014 ha ripetuto l’esperienza con un ciclo di laboratori per il festival letterario Milano Bookcity e per il Comicon (il Salone internazionale del fumetto di Napoli), dove alla rappresentazione di parole antiche, ha accostato l’invenzione di parole nuove.

Nel 2016, sulle pagine dell’inserto domenicale del «Sole 24 Ore» “Q: C’è qualcuno che sa leggere”, il Dipartimento è stato ufficialmente fondato con questa circolare:

Circ.n.1/AE.DPI comma 101616

Oggi qui si inaugura il Dipartimento Parole Imparavolate (ovvero che parlano molto). Il Dipartimento opererà su questo giornale con il fine di trasmettere ai bambini l’importanza e la bellezza delle parole attraverso il gioco, l’interpretazione e la rappresentazione; porre l’accento sull’allegria del linguaggio e dell’immaginario; mantenere lo sguardo libero, alto e lieto.

Ogni settimana l’Urps presentava ai lettori una parola da resuscitare.

Hanno risposto decine di scuole, genitori, nonni e zii da tutta Italia, mandando i disegni dei loro bambini: questi e molti altri, prodotti durante i laboratori, illustrano l’Accendipensieri (postfazione di Armando Massarenti, Rizzoli, pp. 216, € 18,00).

 

 

 

http://www.ufficioresurrezione.com/Ufficio_Resurrezione/Ufficio_Resurrezione1.html

https://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/speciali/D_Alessandro/04_Sermonti.html

https://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/speciali/ludolinguistica/D_Alessandro.html

 

 

http://www.sabrinadalessandro.com/

 

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

mercoledì 07 aprile
venerdì 02 aprile
giovedì 01 aprile
domenica 21 marzo
mercoledì 17 marzo
martedì 16 marzo
lunedì 08 marzo
domenica 07 marzo
martedì 02 marzo
domenica 28 febbraio
Siamo solo anime
(h. 16:59)