Contromano06 febbraio 2022 11:25

Col violino degli altri

Con tutti i suoi impegni, il presidente della Regione ha trovato il tempo per indispensabili premiazioni e passerelle sul palco dell’Ariston, intestandosi anche la bravura degli orchestrali definiti “fiore all’occhiello” della Liguria. Un fiore non troppo annaffiato: fino ad ora la stessa Regione che spende milioni di euro in pubblicità ha destinato ben pochi soldi all’Orchestra sinfonica sanremese

Col violino degli altri

“Il presidente della Liguria celebra l’Orchestra sinfonica di Sanremo come “fiore all’occhiello per la Liguria”. Lodi condivisibili, ma adesso è arrivato il momento che alle parole seguano i fatti con un contributo della Regione all’altezza. Ad oggi, infatti, siamo appena a 150.000 euro, una cifra assolutamente irrisoria, quasi offensiva, rispetto alle altre regioni. La Regione che finanzia meno l’omologa orchestra dopo la Liguria è l’Abruzzo con 600.000 euro, cioè quattro volte di più. Altre arrivano invece ad alcuni milioni”.
 
Lo dichiarano i capigruppo regionale e comunale del M5S Fabio Tosi e Luca Pirondini, che già nel 2019 aveva portato all’attenzione dell’opinione pubblica le criticità che attanagliano la prestigiosa Orchestra Sinfonica.
 
“Da anni in questa orchestra non si possono fare concorsi perché è già un miracolo riuscire a pagare gli stipendi di professionisti che meriterebbero altro trattamento. E quando i professori d’orchestra vanno in pensione non possono quindi essere sostituiti dando magari lavoro a giovani musicisti. Inoltre, negli ultimi dieci anni, i professori d’orchestra della Sinfonica si sono visti tagliare pure gli stipendi proprio per permettere la sopravvivenza della Fondazione”.
 
“Vero che negli ultimi due anni la Regione ha portato il proprio contributo da 98.000 a 150.000 euro. È però un timido segnale che non risolve i problemi. C’è invece bisogno di un intervento urgente ed efficace. Spero si possano ottenere dei risultati all’altezza della splendida immagine che questa orchestra ogni anno restituisce della Liguria in tutto il mondo”.
 
“Il fatto che la Rai voglia confermarla con un anno di anticipo è la prova del livello artistico che questa Orchestra offre. La Rai l’ha capito, speriamo lo comprenda anche la Regione con un sostegno adeguato. Diversamente, i comunicati certamente non bastano”, concludono.

red

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

sabato 21 maggio
domenica 08 maggio
L'onta di una cifra
(h. 18:41)
mercoledì 27 aprile
Zitto zitto
(h. 12:03)
lunedì 11 aprile
Lei sa chi sono io?
(h. 13:37)
lunedì 28 marzo
sabato 19 marzo
Diffidateci tutti
(h. 16:09)
lunedì 14 marzo
mercoledì 09 marzo
lunedì 07 marzo
venerdì 25 febbraio