Contromano19 febbraio 2022 11:56

Faso Toti me

Degno allievo del suo mentore, il nostro si è immedesimato di volta in volta in presidente ristoratore, presidente medico, presidente imprenditore, presidente manager autostradale, presidente velista, presidente costruttore di ponti, Gran Federatore del centro

Faso Toti me

Il tutto senza grandi risultati, e meno male che almeno lui non ha tentato quella del presidente operaio (non deve proprio essergli venuto in mente).

Adesso, superando se stesso, è pure presidente ambasciatore: ieri mandava foto e comunicati stampa sul suo incontro col diplomatico russo Sergey Razov, al quale il nostro ha consegnato nientemeno che “il sentito auspicio della Liguria perché si vada verso una risoluzione per vie pacifiche della crisi in atto”.

Una mossa finissima di politica estera: ora che Putin sa dell’auspicio della Liguria non potrà mica far finta di niente. A Pecorile poi pare ci sia un movimento di opinione vastissimo, pari solo a quello di Fezzano.

La NATO è salva.

Ma non basta. Il presidente assaggiatore adesso ha anche un podcast settimanale, in cui ci spiegherà - immaginiamo - le magnifiche sorti della Liguria.

E qui ci inchiniamo, perché a chiamarlo PunToti non ci avremmo pensato neppure noi.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

sabato 21 maggio
domenica 08 maggio
L'onta di una cifra
(h. 18:41)
mercoledì 27 aprile
Zitto zitto
(h. 12:03)
lunedì 11 aprile
Lei sa chi sono io?
(h. 13:37)
lunedì 28 marzo
sabato 19 marzo
Diffidateci tutti
(h. 16:09)
lunedì 14 marzo
mercoledì 09 marzo
lunedì 07 marzo
venerdì 25 febbraio