Salute & Veleni24 maggio 2022 17:28

Porti: da dieci anni non si conosce l'inquinamento

Approvata la mozione PD in Regione: "L’ultima edizione dettagliata dell’inventario delle emissioni risale ai dati del 2011: abbiamo chiesto alla giunta di implementare l’attuale rete di centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria con dispositivi fissi e mobili dedicati al porto e farsi parte attiva affinché diventi cogente l’accordo Genoa Blue Agreement, e venga esteso ai traghetti"

Porti: da dieci anni non si conosce l'inquinamento

Approvata all’unanimità la mozione del consigliere regionale del Partito Democratico Pippo Rossetti sull’aggiornamento dell’inventario regionale delle emissioni per migliorare la qualità dell’aria, a partire dal monitoraggio dell’inquinamento causato dal traffico marittimo. 

“Le centraline Arpal presenti sul territorio non sono tra le più idonee per monitorare l’inquinamento da traffico marittimo. L’ultima edizione dettagliata dell’inventario delle emissioni risale ai dati del 2011 e, a seguito dei numerosi solleciti del Comitato Tutela Ambientale Genova Centro Ovest, nella tarda primavera del 2021 è stato rilasciato un inventario delle emissioni sulla base dei dati del 2016, ma non altrettanto dettagliato e, per certe sintesi, non coerente con i dati.

Occuparsi della salubrità dell’aria non vuol dire contrastare il lavoro e lo sviluppo portuale, ma invece è un modo per investire in energia verde”, premette il consigliere regionale del Partito Democratico Pippo Rossetti, dopo l’approvazione all’unanimità della mozione.

“Per questo - prosegue Rossetti - abbiamo chiesto alla Giunta di implementare l’attuale rete di centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria con dispositivi fissi e mobili dedicati al porto e farsi parte attiva affinché diventi cogente l’accordo Genoa Blue Agreement, e venga esteso ai traghetti. Oltre a proporre alle autorità nazionali l’applicazione di tariffe differenziate per le navi meno inquinanti e promuovere presso il governo l’adozione del divieto di uso in ambito portuale di scrubber in circuito aperto e verificare il corretto smaltimento dei 'fanghi’ residui del processo di desolforazione”. 

“Ci fa piacere - conclude il consigliere - che anche la maggioranza abbia capito l’importanza di aggiornare l’inventario delle emissioni regionali approvando il nostro ordine del giorno e le richieste di aggiornamento in esso contenute”.

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

domenica 19 giugno
Giudizio Universale
(h. 16:45)
mercoledì 08 giugno
martedì 31 maggio
lunedì 30 maggio
giovedì 07 aprile
Tutta salute
(h. 12:17)
martedì 05 aprile
martedì 22 marzo
mercoledì 16 marzo