Contromano01 agosto 2022 12:05

Funivie: Toti ha altro da fare

Oggi avrebbe dovuto tenersi un incontro tra Regione, sindacati, sindaci di Savona e Cairo, Unione Industriali e Autorità Portuale sulla questione Funivie, società in liquidazione con oltre sessanta lavoratori in cassa integrazione e due piloni da ricostruire per la modica cifra di qualche milione di euro: Toti in fibrillazione per le politiche prossime venture ieri ha fatto sapere che il vertice in Regione è stato rimandato di un giorno

Funivie: Toti ha altro da fare

Sempre ieri, il Decimonono segnalava che oggi Toti sarebbe stato a Roma per incontrare gli esponenti di alcuni partiti del centrodestra, “molto probabilmente di Fratelli d’Italia e della Lega”.

I sindacati sono comprensibilmente insorti, e Toti anziché chiedere scusa ha addirittura risposto: “Sono rimasto stupito da una polemica strumentale e inutile visto che parliamo di uno slittamento di appena 24 ore. Funivie resta un asset strategico per la Liguria. In questa vertenza e sulla stessa filiera delle rinfuse siamo pronti ad ogni iniziativa per tutelare i posti di lavoro, anche per le potenzialità future garantite dallo stesso sviluppo portuale della nostra regione”.

Il presidente della Liguria avrebbe fatto miglior figura a non rispondere, perché il punto della questione non è certo uno slittamento di 24 ore dell’ennesimo tavolino sull’affare Funivie, che si trascina da anni: si tratta semplicemente di rispetto, per i lavoratori e per chi li rappresenta.

E un politico con ambizioni nazionali dovrebbe saperlo.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

lunedì 08 agosto
sabato 06 agosto
Asserragliati
(h. 09:41)
mercoledì 03 agosto
Pillole di campagna
(h. 15:28)
mercoledì 06 luglio
giovedì 02 giugno
Karaoke alla Carta
(h. 13:03)
sabato 21 maggio
domenica 08 maggio
L'onta di una cifra
(h. 18:41)
mercoledì 27 aprile
Zitto zitto
(h. 12:03)