Lettere alla Nuova01 settembre 2022 15:15

Attraversare la strada a Stellanello: rischio vita per persone e animali

La denuncia degli abitanti della frazione San Lorenzo: "Decine di cani e gatti uccisi da automobilisti e lasciati agonizzanti lungo la strada, sprovvista di marciapiedi e che conta solo due attraversamenti pedonali. La Provincia ne aggiunga almeno altri 4 e installi dossi"

Attraversare la strada a Stellanello: rischio vita per persone e animali

Da anni i cittadini della frazione San Lorenzo, nel comune di Stellanello, segnalano la pericolosità sulla strada provinciale.

Già in passato si erano raccolte le firme per segnalare alla Provincia la pericolosità di questo tratto, l’unica concessione ottenuta dopo anni sono state le realizzazione di due strisce pedonali nei pressi della chiesa di San Lorenzo e nei pressi del ristorante Merula.

La strada provinciale 13 della Val Merula  da Andora porta al Passo Cesio, ha nella frazione San Lorenzo un tratto lungo oltre un chilometro composto da due lunghi rettilinei divisi da una leggera curva; questo tratto ha il limite di velocità di 50km/h, decine sono le famiglia che hanno dalla parte opposta della casa o il parcheggio o l’orto di famiglia.

La strada è sprovvista di marciapiedi e sono stati predisposti solo due attraversamenti pedonali, mancano quelli delle fermate del bus, quelli delle fermate degli scuolabus, quelli per accedere ai parcheggi e quelli per gli orti. 

Mancando così tante strisce pedonali in caso di incidente con pedone verrebbe data la colpa sempre al pedone, ma tutte queste famiglie sono obbligate ogni giorno ad attraversare la strada o per accedere alla propria auto o per raggiungere il proprio orto.

E’ naturale per ogni famiglia attraversare spesso la strada, percorso obbligatorio anche solo per salire o scendere dall’autobus di linea o per accompagnare i bambini presso lo scuolabus.

Attraversare la strada ormai è diventato un terno al lotto, macchine, moto, furgoni sfrecciano normalmente a 70-80 km/h.

Non mancano naturalmente passaggi a velocità pazzesche, in alcuni casi gli abitanti della frazione hanno assistito a vere e proprie gare di velocità con moto e macchine che viaggiano a oltre il doppio della velocità consentita.

Fino a oggi a subire le conseguenze di tutto ciò sono stati gli animali domestici; parliamo di decine di cani e gatti che attraversando la strada sono stati uccisi da automobilisti che non rispettavano il codice della strada, l’ultimo episodio è recente e ha portato alla morte di un bellissimo pastore maremmano, Nemo:

Gli animali sono stati lasciati agonizzanti lungo la strada e le famiglie non hanno potuto far altro che seppellire i loro corpi.

Una ennesima raccolta firme è stata recentemente inviata al Prefetto dott. Enrico Gullotti e diverse famiglie hanno iniziato a depositare denuncia ai carabinieri.

A oggi nulla è cambiato, moriranno sicuramente altri animali domestici e prima o poi capiterà un incidente anche a qualche pedone.

I cittadini della Frazione di San Lorenzo si sentono abbandonati dall'Amministrazione Provinciale di Savona che ha in gestione la strada provinciale 13, e chiedono al Presidente della Provincia Pierangelo Olivieri di aggiungere almeno altri 4 attraversamenti pedonali per permettere alle famiglie di attraversare la strada in sicurezza;  importanti sarebbero inoltre l’installazione di strumenti idonei a ridurre la velocità.

Da oggi nessuno potrà dire non essere a conoscenza del problema.

lettera firmata

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

domenica 18 settembre
mercoledì 07 settembre
giovedì 01 settembre
I doveri dell'uomo
(h. 11:38)
lunedì 15 agosto
venerdì 12 agosto
venerdì 29 luglio
martedì 26 luglio
lunedì 18 luglio
martedì 28 giugno
lunedì 27 giugno