Lettere alla Nuova10 ottobre 2022 07:11

La piazza democratica, valore da tutelare

Dopo le proteste degli studenti a Milano, l'appello del sindacato di polizia Siap: "Non delegittimare con la violenza le piazze democratiche"

La piazza democratica, valore da tutelare

"L'autunno caldo che si profila nella gestione dell’Ordine Pubblico per la Polizia di Stato e le forze dell’ordine sarà il segno distintivo di una infinita emergenza e continuità di una crisi occupazionale e salariale, aggravata dai livelli di inflazione e dalla grave crisi energetica" come dice all'Adnkronos il Segretario Generale Siap Giuseppe Tiani.

"Coloro i quali attaccano il lavoro svolto dai poliziotti esprimendo critiche politiche preconcette e infondate, sempre più spesso dimenticano che, dietro la visiera dell’equipaggiamento da ordine pubblico, ci sono cittadini lavoratori, padri e madri di famiglia che stanno vivendo sulla propria pelle la stessa crisi, la stessa ansia di arrivare a fine mese, nel tentativo di far quadrare i conti come tutti gli italiani onesti.

Il poliziotto dunque sarà additato con facilità quale manganellatore, esecrabile esempio, per media dei buoni salotti, quali meri esecutori della volontà politica del potere. Più difficile riconoscere che la libertà di manifestare non deve incrinare l’altrui libertà; che l’ordine e la sicurezza pubblica non possono essere derogati, i poliziotti sono stanchi di essere oggetto delle infondate contestazioni della politica, soprattutto quando la stessa poco ha fatto per evitare che si giungesse alle tensioni e allo scontro sociale, mentre era necessario adottare misure economiche eque e politiche sociali solidali che il Paese chiede a gran voce".

La crisi economica europea sta colpendo pesantemente i redditi di chi lavora (tra i quali i poliziotti) e i disoccupati.

Fondamentale la linea sindacale anti demagogica ed anti corporativa tracciata nel merito dal Segretario Generale del SIAP Tiani.

Chi delegittima la piazza democratica con la violenza vuole accendere i riflettori per destabilizzarla e i poliziotti, che devono tutelare le istituzioni democratiche sono stanchi di essere  prima adulati con false promesse e poi strumentalizzati.

Il nostro Paese, in un periodo storico internazionale difficilissimo, ha scelto democraticamente chi dovrà governarci e dovrà farlo ascoltando concretamente il mondo del lavoro ed i bisogni sociali che contraddistinguono i valori inviolabili della nostra Costituzione.

Per questo occorre dialogo e confronto e come ho già avuto occasione di ricordare in altre occasioni, non serve la demagogia dannosa che alimenta lo scontro nelle piazze. 

Roberto Traverso, Segreteria Nazionale SIAP e Segretario Provinciale Siap Genova

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA