Lettere alla Nuova03 giugno 2020 17:50

Un attivista 5stelle a Crimi: Sansa, perchè no?

Lettera aperta al "capo politico" del M5S

Un attivista 5stelle a Crimi: Sansa, perchè no?

Caro Vito,

sono un attivista cinquestelle, abito vicino alla centrale a carbone di Vado Ligure - Quiliano, chiusa (la prima al mondo) nel marzo 2014 dalla Procura della Repubblica e al centro di un processo penale, tutt’ora in corso. Come senz’altro saprai, io e tanti altri cittadini attivi della zona, impegnati a testa bassa nella difesa e tutela della salute, eravamo dei veri e propri “dimenticati”, fino a quando giornalisti coraggiosi e indipendenti come Ferruccio Sansa sono venuti a raccontare la verità e a portarla all'attenzione nazionale; è a persone come lui che dobbiamo molto del nostro futuro.
Sansa per l'azione concreta che ha fatto per anni sul nostro territorio in tema di lotta al malaffare e alla speculazione edilizia rappresenta, più di ogni altro, l'incarnazione dei nostri valori: lavoro sostenibile,  ambiente,   difesa dei beni comuni, sanità pubblica, giustizia, democrazia diffusa.
Sono i valori fondanti del Movimento, da sempre.
Per chi ha a cuore questa splendida terra Ferruccio rappresenta il candidato naturale a governarla.
Manca poco al voto e un po' dovunque in Liguria Sansa riscuote consensi in vasti strati della popolazione: è persona conosciuta ai più e questo aspetto diviene assolutamente dirimente e decisivo per provare a vincere, vista anche la notevolissima sovraesposizione mediatica dell’attuale Presidente uscente.
Nel caso di Ferruccio non servono promesse elettorali, che arrivano e vanno via con il vento. Lui non ha bisogno di convincerci: ci ha dimostrato prima le sue idee, con i fatti.
Leggiamo sui giornali di questi giorni di veti incrociati che provengono da Roma.
E ti chiedo: perché? Quale è il motivo ostativo?
E' troppo indipendente? Ma non era per noi un punto di forza, rispetto alle inevitabili pressioni lobbistiche che arriveranno sul futuro Governatore?
In passato ci ha criticato? Ma alla luce dei fatti, non erano forse critiche costruttive e utili? 
Non è forse che le difficili alchimie politiche negli anni ci hanno fatto perdere parte di quel nostro spirito? Non è quindi che inconsciamente abbiamo paura di quello che eravamo, e che in parte non siamo più?
Oppure abbiamo semplicemente paura di vincere?
Da cittadino, da elettore (spero non deluso), che si è sempre speso per la causa, sento quindi il diritto di chiederti: Sansa, perché no?
Un caro saluto
Federico Gozzi

Federico Gozzi

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

martedì 15 settembre
giovedì 10 settembre
Maledetto bitume
(h. 12:45)
venerdì 04 settembre
martedì 01 settembre
mercoledì 26 agosto
martedì 25 agosto
domenica 23 agosto
domenica 05 luglio
Biglietti da visita
(h. 17:47)
mercoledì 24 giugno