Mezza politica22 settembre 2020 12:18

Centrodestra: ora Toti vuole un posto al sole

L’indebolimento di Matteo Salvini, iniziato con l’Emilia Romagna e confermato dall’esperienza toscana, cambierà gli equilibri nel centrodestra nonostante le dichiarazioni rassicuranti di tutti gli alleati - competitor

Centrodestra: ora Toti vuole un posto al sole

Se Zaia dichiara “Io penso al Veneto”, anche Toti si mostra diplomatico: “Io sono per le sfide che devono far giocare tutti insieme. Credo che la Lega ancora abbia i numeri per avere onori ed oneri di ridisegnare il centrodestra come per 20 anni ebbe Berlusconi, che ringrazio”.

Così risponde a Mentana il neopresidente della Liguria, che però dopo la vittoria un po’ Napoleone si sente e aggiunge: “La lista di Zaia è oltre il 40%, la lista di Toti è il primo partito in questa regione (22,60 %, ndr). Oggi spetta alla Lega fare una mossa e a noi fare sintesi”, ricordando i bei tempi del Silvio nazionale che era “inclusivo, concedeva spazi, modulava”.

La leadership insomma, conclude magnanimo, è ancora di Salvini ma la Lega deve decidere cosa vuol fare.

Tradotto, Toti pretende uno spazio all’interno del centrodestra nazionale. 

Il suo “Cambiamo” negli ultimi sondaggi disponibili oscillava tra l’1 e l’1,1%, ma il voto dei liguri l’ha convinto a osare.

Osserviamo tutto questo da spettatori senza pop corn, e vedremo cosa succederà al centrodestra nei prossimi mesi. 

Al governo nazionale tra Toscana e Puglia è andata meglio del previsto, nonostante la débacle dei Cinquestelle, quindi il tempo per riorganizzarsi al centrodestra non mancherà.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

giovedì 22 ottobre
mercoledì 21 ottobre
lunedì 19 ottobre
Cont'e Mes
(h. 15:28)
venerdì 16 ottobre
martedì 13 ottobre
domenica 11 ottobre
Coltelli e puntine
(h. 18:00)
venerdì 09 ottobre
Toti uber alles?
(h. 18:12)
lunedì 05 ottobre
Lesa maestoti
(h. 12:39)
venerdì 02 ottobre
sabato 26 settembre