Lettere alla Nuova18 luglio 2022 18:30

Correre in salita per la pace

51 km e 1.000 m di dislivello: la performance sportiva del cuneese Antonello Martucci, in vacanza in Riviera

Correre in salita per la pace

Mi chiamo Antonello Martucci. Sono un cuneese in vacanza in questo periodo in Riviera.

Sono un atleta di endurance con performance in solitaria negli ultimi anni sia a livello podistico 1 che ciclistico 2 dopo essere stato ciclista ed ultramaratoneta.

Dietro una prestazione sportiva di endurance si racchiude un’etica del sacrificio, ovvero del saper soffrire e del saper difendere ciò che si è conquistato.

​Il critico scenario internazionale, e di conseguenza il desiderio di pace, un bene assoluto, non può andare in vacanza o rimanere rilegato sempre di più in fondo alle cronache quotidiane.

Ho così deciso, dopo avere sventolato la bandiera della pace dal Colle Fauniera sulle Alpi Cozie dopo un’ultramaratona in solitaria da Cuneo città di percorrere un’ultramaratona mare/monti/mare con partenza Lunedì 18 all’alba dal golfo di Laigueglia per raggiungere il Colle del Ginestro e ritorno al mare.

Un percorso di 51km e 1.000m circa di dislivello positivo, corso con passione e con il desiderio che la scritta Peace sulla bandiera sventolata sul Colle possa trasformarsi da speranza a realtà.​ ​

Antonello Martucci

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

giovedì 26 gennaio
lunedì 23 gennaio
venerdì 13 gennaio
Un lume su TPL
(h. 12:17)
martedì 03 gennaio
domenica 01 gennaio
lunedì 28 novembre
domenica 13 novembre
Il senso dei luoghi
(h. 06:41)
giovedì 13 ottobre
La pace subito
(h. 09:25)
lunedì 10 ottobre