News07 febbraio 2019 12:29

Commercio a picco: perso un quarto delle vendite

Piccoli negozi -25,3% da dicembre 2007, l'Unione Nazionale Consumatori: Italia nel tunnel della recessione

Commercio a picco: perso un quarto delle vendite

Secondo i dati Istat resi noti oggi, a dicembre le vendite in valore scendono dello 0,7% su base mensile e dello 0,6% su base annua. In media il 2018 si chiude con una crescita delle vendite dello 0,2 per cento. 

"L'Italia è tornata nel tunnel della recessione! E' incredibile che in questo contesto desolante, con i consumi in caduta libera, il Governo si preoccupi di come chiudere i negozi per 26 domeniche e 8 giorni festivi, invece di come farli tenere aperti, salvandoli dal fallimento. Non è certo chiudendo i negozi per legge che aumenteranno le vendite, bensì facendo il contrario" afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

"Se si confrontano i dati di oggi con quelli del dicembre 2007, le vendite totali sono inferiori del 18,8%, quelle non alimentari segnano un calo del 21,4 per cento, più di un quinto. Per le imprese operanti su piccole superfici, poi, si registra un crollo del 25,3%, ossia un quarto delle vendite, -28,1% per le vendite alimentari. Insomma, rispetto ad 11 anni fa, c'è una voragine da colmare. Ma la crisi dei piccoli negozi non dipende certo dalle aperture domenicali della grande distribuzione, visto che anche questa forma distributiva registra una caduta delle vendite del 12,8%, -19,4% per il settore non alimentare" conclude Dona.

Unione Nazionale Consumatori

Valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio

Totale

Alimentare

Non alimentare

Totale

Grande distribu-zione

Piccole superfici

Totale

Grande distribu-zione

Piccole superfici

Totale

Grande distribu-zione

Piccole superfici

Dic 2018 – Dic 2007

-18,8

-12,8

-25,3

-9,5

1,9

-28,1

-21,4

-19,4

-24,4

Dic 2018 – Dic 2017

-0,6

0,2

-2,2

-0,8

0,1

-3,6

-0,6

0,2

-1,8


com