Contromano31 luglio 2019 06:55

T'aa levamo

Chi ha fatto il cronista nella capitale ci è abituato. Certo fa schifo vedere due obliqui “servitori dello stato” in bermuda apostrofare un giornalista reo di riprendere il figlio del ministro dell’interno scorrazzare a seguito di un poliziotto su una moto d’acqua (della Polizia) a Milano Marittima

T'aa levamo

Il tutto con la migliore arroganza e spocchia romana: nun riprende, si nun me dai ‘a camera taà levamo.

Il tutto su una pubblica battigia, cercando di mettere una pezza peggiore del buco alla figura di merda che sta facendo un ministro della Repubblica per sua stessa mano, consentendo che mezzi della Polizia pagati da tutti noi vengano usato a scopo ricreativo ad appannaggio del pargolo istituzionale, già grandicello peraltro.

Vi preghiamo di guardare ed ascoltare bene il filmato, per capire quali personaggi si permettono di ostacolare la stampa con la scusa buffona di una privacy da tutelare.

In spiaggia.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

martedì 19 novembre
domenica 17 novembre
martedì 12 novembre
A regola d'arte
(h. 11:41)
domenica 10 novembre
mercoledì 06 novembre
venerdì 01 novembre
giovedì 31 ottobre
In ginocchio da te
(h. 12:47)
lunedì 28 ottobre
sabato 26 ottobre