Salute & Veleni17 dicembre 2019 15:23

Radioterapia al San Martino: continua il balletto dello scaricabarile

Gianni Pastorino (Linea Condivisa): “la giunta Toti ha drammaticamente sottovalutato il problema e ignora il piano di prestazioni aggiuntive predisposto dal Galliera”

Radioterapia al San Martino: continua il balletto dello scaricabarile

 

«Facciamo un esempio: un paziente di radioterapia che abita a Voltri si reca al San Martino con i propri mezzi, qui viene caricato su un pulmino e trasferito al San Paolo di Savona, dopodiché, finita la prestazione, è riportato a Genova (presumibilmente al San Martino), dopodiché fa ritorno a Voltri con i propri mezzi. Un caso realistico e plausibile. Secondo l’assessore Viale e i vertici del San Martino questa sarebbe una soluzione sensata? Continua il balletto delle scelte assurde e dello scaricabarile». Lo dichiara il capogruppo di Linea Condivisa Gianni Pastorino, commentando le ultime polemiche sollevate dalla giunta regionale sulla vicenda radioterapia al San Martino.

«Ritengo che le affermazioni dell’assessore Viale sulle altrui responsabilità siano veramente inopportune. Ci chiediamo: quando la giunta Toti sarà capace di assumersi la responsabilità dei propri gesti o, come in questo caso, delle proprie inadempienze? – si interroga Pastorino -. Perché se non si è mai responsabili dei propri errori, ed è il caso della radioterapia, allora non ci si può neppure prendere i meriti dei risultati positivi. Infatti onestà intellettuale vorrebbe che molte delle cose inaugurate da questa giunta siano da attribuire completamente a chi ha governato nel quinquennio precedente».

«La verità è inoppugnabile: la giunta Toti ha drammaticamente sottovalutato un problema evidente da mesi; e che poteva trovare soluzione con l’istituto delle prestazioni aggiuntive coordinate fra San Martino e Galliera. A tal proposito: l’assessore Viale è a conoscenza del fatto che il Galliera abbia predisposto un piano per far fronte all’emergenza? E che questo piano non ha trovato corrispondenze nel San Martino? – conclude Pastorino -. Consigliamo all’assessore Viale di andarsi a vedere il video intitolato “Lo Scaricabarile” di Julio Velasco, uno dei mostri sacri della pallavolo italiana. Parafrasando: Toti scarica su Viale, Viale su A.Li.Sa, A.Li.Sa. su Ucci, Ucci sul primario di Radioterapia. Alla fine i responsabili saranno i dipendenti. E per non farsi mancare nulla, l’assessore Viale scarica anche sulla giunta precedente; dopo 4 anni e mezzo di governo».


Il Consigliere capogruppo Regionale Gianni Pastorino


com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA