Salute & Veleni16 novembre 2020 06:57

Tirreno Power, Europa Verde: NO al raddoppio

"Perché a La Spezia il progetto della conversione a gas dell'attuale centrale ENEL è stato giustamente osteggiato dal centrosinistra e a Vado Ligure, invece, il progetto di Tirreno Power è accolto con parole di sostanziale adesione?

Tirreno Power, Europa Verde: NO al raddoppio

In queste ore si sta assistendo di nuovo alla ripresa di attività di Tirreno Power, che vuole aprire un nuovo gruppo a gas a Vado Ligure.

Noi di Europa Verde Liguria ci siamo subito collocati contro l'assurdo progetto insieme alla Rete contro il carbone.

Nel contempo però dobbiamo segnalare due altri dati:

a) il progetto pare rientrare pienamente  nel piano clima del governo italiano, che è già stato criticato a livello comunitario poiché in nessun modo rispetta gli obiettivi posti dall'Unione Europea e tanto meno vi possono rientrare la creazione di impianti a gas,che comunque si appoggiano su fonti fossili;

b) il progetto ha ricevuto strani giri di parole da parte di diversi esponenti di forze politiche anche del centrosinistra. 

A costoro chiediamo due cose:

Perché a La Spezia hanno giustamente  osteggiato il progetto della conversione a gas dell'attuale centrale ENEL e a Vado Ligure accolgono con parole di sostanziale adesione il progetto di Tirreno Power (esaminiamo il progetto,  se portasse occupazione,...)?

Perché non leggono le considerazioni tecniche pubblicate sui quotidiani dal Prof. Crosignani e poi dicono pure qui un chiaro e netto no, che farebbe tanto bene alla collettività?

Europa Verde Liguria 

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA