Crisi Complessa24 novembre 2022 17:52

Sanac, convocato per dicembre il tavolo di crisi

Arboscello (PD): “La Regione si impegni con il Ministero delle imprese per salvare Sanac, dalla riunione devono emergere certezze e una linea politica chiara del Governo”

Sanac, convocato per dicembre il tavolo di crisi

 

"La Regione si impegni con il Ministero delle imprese per salvare Sanac. Dal tavolo di crisi convocato presso il Ministero e allargato alle organizzazioni sindacali, al quale auspichiamo la partecipazione degli Assessori delle 4 regioni che ospitano stabilimenti Sanac e del Ministro, ci aspettiamo risposte concrete con scelte politiche chiare riguardanti il tema della siderurgia italiana e il futuro della partecipazione statale in Arcelormittal", così il consigliere regionale del Partito Democratico Roberto Arboscello dopo conferenza capigruppo con i dipendenti dell'azienda.

"Da ormai troppi anni - riprende Arboscello - l’azienda è in amministrazione straordinaria e sui lavoratori pende la spada di Damocle del rischio chiusura. È intollerabile che un’azienda sana che è riuscita a tenere i bilanci in ordine e all’attivo, nonostante il momento di crisi, sia messa in difficoltà da Arcelormittal, una partecipata della Stato, che ha un debito con Sanac di circa 24 milioni di euro. Il Governo, visto che siamo di fronte a un’azienda partecipata dallo Stato, dovrebbe impegnarsi per far sì che venga sanato il debito e salvaguardare l’indotto italiano, di cui Sanac fa parte". 

"Lo stabilimento di Vado Ligure - conculde il consigliere regionale del PD - ha circa 80 lavoratori in cassa integrazione e oggi, dopo la conferenza Capi Gruppo, i dipendenti hanno ribadito la necessità di un impegno della politica per sbloccare una situazione divenuta ormai insostenibile".

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA