Cultura29 gennaio 2024 18:44

Albissola Marina, riapre la sala Giuseppe Bepi Mazzotti

Appuntamento giovedì 1 febbraio alle 18 al Museo Mazzotti

Albissola Marina, riapre la sala Giuseppe Bepi Mazzotti

Dopo mesi di lavoro e un riallestimento del percorso filologico a cura di Tullio Mazzotti, con la collaborazione di Alice Bolcano e Giulia Fondacaro, giovedì primo febbraio, alle 18, viene riaperta la sala Giuseppe Bepi Mazzotti.

Bepi fu colui che con grande lungimiranza, nel lontano 1964, allestì la prima raccolta museale assieme all'amico Mario Fusco. Con grande anticipo, appena dieci anni dopo, «Gli incontri del 1954» che segnarono la storia dell'arte ceramica, avvenuti nella manifattura Mazzotti per volontà di Sergio Dangelo, Enrico Baj e Asger Jorn, egli comprese la necessità di documentare storicamente l'epopea artistica del Novecento Albisolese.

Tullio ricorda che appena bambino, a 7 anni, fu incaricato dal padre di mettere le etichette con i nomi degli autori sulla porta d'ingresso, per farlo usò una delle prime etichettatrici Dymo. 

Il museo poi divenne ufficiale del 1987 con la collaborazione di Fulvio Maria Rosso, anche lui torinese come Fusco, l'anno dopo venne editata la pubblicazione «Omaggio a Torido» a cura di Federico Marzinot. La struttura fu riconosciuta dalla Regione con gli standard di Museo e divenne nel 1987 il primo Museo della Ceramica della provincia di Savona. Aprire nuove strade sembra essere una passione di famiglia. Nel 2002 per volontà di Giuseppe Bepi e del figlio Tullio Mazzotti nacque la Fondazione Giuseppe Mazzotti 1903 che oggi gestisce sia il museo che il giardino esterno, a guidare la Fondazione c'è la presidente Viviana Pedrazzini e un consiglio di amministrazione composto da Dario Bevilacqua, Claudio Manfredi, Luisa Mezzano, Silvia Scotti e Giovanni Rossello, proprietario dell'altro ramo produttivo dei Mazzotti Ceramisti. Quasi una riunificazione dei due rami famigliari, che si costituirono dopo il 1959 a seguito della decisione dei fratelli Tullio, Vittoria e Torido di separare le strade produttive. Nel 2023 Tullio e Giovanni hanno voluto testimoniare una unità di intenti editando un libro dal titolo Mazzotti 120 a cura di Paola Gargiulo, edito da Vanilla Edizioni.

La fondazione ha editato varie pubblicazioni sulla storia della ceramica albissolese, fra cui nel 2003 una quadrilogia curata da Antonella Marotta sui primi 100 anni di attività dell'azienda fondata nel 1903 da Giuseppe Bausin Mazzotti.  

Sul libro Mazzotti 120 sono riportati sia l’albero genealogico delle aziende, sia quello dei famigliari Mazzotti legati alla ceramica e vengono menzionate tutte le 21 aziende ceramiche che sono nate per gemmazione dalla Mazzotti in Albissola sulle rive del torrente Sansobbia, di cui 5 ancora in attività.

Massimo Picone

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA