Mezza politica06 maggio 2020 08:16

A cavallo dei maiali 2

Porticciolo di Nervi dedicato al repubblichino, il consiglio comunale dà l’ok. Bucci: Ferraro straordinario imprenditore e valoroso militare, atto dovuto. Rifondazione e PCI: ennesimo oltraggio alla città

A cavallo dei maiali 2

Il Sindaco difende la sua scelta con un lungo post su facebook, ma le opposizioni insorgono.

Così Rifondazione Comunista: “Oggi la Giunta Bucci è riuscita a portare a termine un'impresa a dir poco impossibile. 

Ovvero, si è riconosciuto giustamente il Grifo d'Oro al Partigiano Comunista Giordano Bruschi detto "Giotto" per i suo instancabile lavoro verso il suo quartiere, l'amata Valbisagno e la sua Genova. 

Crediamo che ciò  rappresenti un atto dovuto verso un cittadino che ancora oggi non smette di divulgare i valori della resistenza e della giustizia sociale. 

Il rovescio della medaglia, che rappresenta una sfregio verso la decisione presa rispetto al Grifo d'Oro, è rappresentato dal via libera del consiglio comunale sul dedicare a Luigi Ferraro il Porticciolo di Nervi 

Il Ferraro, come ormai in molti sanno, fu un combattente fascista della X Mas, un gruppo tra i più criminali della Repubblica Sociale. E non si pentì mai di questa scelta.

Non ci sono più parole da sprecare per Bucci e i suoi, per questa giunta comunale solo disprezzo, disgusto e rabbia. Ma non ci arrendiamo. “

Duro anche il PCI genovese: “Bucci è un sindaco indegno di rappresentare la nostra città, il peggiore dal dopoguerra ad oggi e ancora una volta s' è reso protagonista, insieme alla sua giunta, dell'ennesimo oltraggio alla città medaglia d'oro alla resistenza e ai suoi partigiani.

Nonostante la cittadinanza, l’Anpi e la Cgil insieme a diversi partiti e associazioni abbiano chiesto a gran voce di non accogliere l'ignobile proposta di intitolare il porticciolo di Nervi al fascista Luigi Ferraro, che combatté a fianco dell'occupante nazista facendo del suo tradimento all'Italia un vanto per tutta la vita, quest'oggi è stato ugualmente compiuto l'ennesimo sfregio alla storia di Genova.

Un atto che macchierà indelebilmente il mandato di Bucci e che risulta in piena linea con la proverbiale codardia  dei fascisti: una mozione proposta durante un'emergenza sanitaria che impedisce le manifestazioni di protesta”.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

mercoledì 10 febbraio
mercoledì 03 febbraio
Giganti e nani
(h. 08:43)
martedì 02 febbraio
giovedì 28 gennaio
lunedì 25 gennaio
venerdì 22 gennaio
mercoledì 20 gennaio
Parla - menti
(h. 15:12)
sabato 16 gennaio
Costruttori di fumo
(h. 16:17)
venerdì 15 gennaio