Contromano13 settembre 2020 20:43

Noi, che temevamo Bassetti

Giravano, tempo fa, varie indiscrezioni sul futuro impegno politico dell'infettivologo - star del San Martino: un assessorato alla sanità per lui in caso di Toti bis era considerato più che possibile, ma forse non sarebbe il guaio peggiore che può capitarci

Disegno di Mimmo Lombezzi

Disegno di Mimmo Lombezzi

Oggi ci ha pensato l'Angelone Vaccarezza a movimentare l'ultima domenica di campagna elettorale, sparando a zero dalle pagine di Ivg sulla gestione della sanità da parte di Sonia Viale e offrendosi di occupare quella scomoda poltrona per i prossimi cinque anni, con lo spirito di sacrificio che da sempre caratterizza l'aggressivo esponente della destra ponentina.

Pronta è arrivata la stizzita replica di Toti che definisce ingenerose e intempestive le parole dell'alleato, se di alleato si può parlare: a volte sembra che anche da quelle parti ognun faccia per sé.

Ma lasciamo perdere volentieri le diatribe interne alla maggioranza uscente per concentrarci sul terribile totonomi che abbiamo davanti.

L'assessorato alla sanità in caso di vittoria di Toti potrebbe esser gestito da:

a. Sonia Viale (improbabile)

b. Toti stesso 

c. Angelo Vaccarezza

E noi che temevamo Bassetti.

Il tutto senza dimenticare le randellate della Corte dei Conti, gli ospedali chiusi in attesa di nuovo padrone, la medicina territoriale massacrata, l'elisoccorso privatizzato, i tamponi che non riescono (o non vogliono) fare neppure ai poliziotti.

Cambiamo sì, cambiamo loro. 

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

mercoledì 23 settembre
giovedì 10 settembre
Scappiamo con Toti
(h. 16:07)
venerdì 28 agosto
giovedì 20 agosto
mercoledì 19 agosto
Ma la vasca no
(h. 12:16)
martedì 18 agosto
giovedì 13 agosto
lunedì 10 agosto
sabato 01 agosto
giovedì 30 luglio