Contromano28 settembre 2020 07:57

Pilomat: l’ultimo affronto

La surreale vicenda degli 800mila euro che verranno spesi per i pilomat è l’ennesimo segnale dello scarsissimo interesse di questa giunta comunale per le esigenze reali dei cittadini. Infatti si sprecano le polemiche sui social, l’unico modo rimasto per esprimere il proprio dissenso

Pilomat: l’ultimo affronto

Tanto per cominciare, i Savonesi in generale detestano la nuova sistemazione del mercato: gli abitanti del centro per il problema dei parcheggi, i frequentatori per l’eccessiva dispersività nella collocazione dei banchi. 

Effettuare una spesa di questa entità significa rinunciare definitivamente a ogni ipotesi di una sistemazione meno insensata. 

E poi, inutile girarci intorno, i Cinque Stelle han perfettamente ragione quando osservano che una cifra così spropositata avrebbe certamente potuto trovare miglior utilizzo. 

Oltre ai 640mila euro che rappresentano il contributo del Fondo Strategico Regionale, il Comune butterà in questa trovata 160mila euro delle sue magre risorse.

Sarebbe meno incomprensibile se non ci fosse bisogno di niente: ma a Savona non c’è un bagno pubblico e l’asfalto presenta ovunque buche di proporzioni romane, solo per fare due esempi. 

La “sistemazione ed innovazione tecnologica area mercatale del centro”, come vien pomposamente definita la ventina di piloncini a scomparsa, poteva anche aspettare. 

QUI trovate la delibera di giunta. 

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

domenica 25 ottobre
Fallire con decoro
(h. 09:15)
lunedì 19 ottobre
sabato 17 ottobre
Pezzi di Toti
(h. 09:55)
domenica 04 ottobre
venerdì 02 ottobre
mercoledì 23 settembre
domenica 13 settembre
giovedì 10 settembre
Scappiamo con Toti
(h. 16:07)
venerdì 28 agosto
giovedì 20 agosto