Mezza politica20 gennaio 2021 15:12

Parla - menti

Una deputata di Forza Italia vota la fiducia a Conte e anziché del solito amore per la poltrona viene accusata di tresca amorosa con l’ex renziano di ferro Luca Lotti

Parla - menti

Ex presidente del Lazio, l’avremmo criticata più volentieri per il braccio teso che ha mostrato impavida per anni che per un eventuale flirt, ma è difficile schiodar l’Italia da certi cliché al punto da temere che qui da noi alle donne sia permesso di condurre l’auto solo per scongiurare il fallimento delle scuole di guida.

Non che nell’altra metà del cielo vada molto meglio, se il Senato e l’intero Paese si son ritrovati nell’ora più lunga tutti appesi all’uretra di tal senatore Ciampolillo, con tanto di moviolone per assicurarsi che la sua sosta nelle toilettes della Repubblica non gli avesse fatto tardare di troppo il voto di fiducia.

Nel frattempo i giornali han dato conto di una due giorni di telefoni bollenti ma tutt’altro che erotici, con La Stampa a tirar fuori perfino gli 007 come complici del piano per il salvataggio di Conte passando per il Vaticano e per un altro - più terreno - onnipotente noto come Domenico Arcuri. 

Altri due pilastri (?) di Forza Italia son passati dalla parte di Conte insieme a varia umanità, tanto che ormai da più parti si paventa un vero e proprio sminuzzamento dei ministeri per la moltiplicazione degli incarichi, ché responsabili va bene ma tonti no.

La due giorni di passione si è conclusa in coda di pesce, con una maggioranza difficoltosamente conquistata ma quasi certamente insufficiente a governare e un’incertezza tangibile del futuro sia prossimo sia remoto.

A ricordare a tutti noi il motivo per il quale stavamo appesi agli umori dei Ciampolilli e delle Polverini contro le tattiche renziane e a spiegare il nostro momentaneo seppur ingiustificato sollievo ci ha pensato il senatore Salvini con un discorso tutt’altro che edificante nel quale è addirittura parso che offendesse i senatori a vita, ma poi tutto è stato chiarito: citava Grillo.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

giovedì 04 marzo
Mai più senza
(h. 15:10)
sabato 27 febbraio
Gli attesi mediocri
(h. 07:54)
mercoledì 10 febbraio
mercoledì 03 febbraio
Giganti e nani
(h. 08:43)
martedì 02 febbraio
giovedì 28 gennaio
lunedì 25 gennaio
venerdì 22 gennaio
sabato 16 gennaio
Costruttori di fumo
(h. 16:17)