News18 settembre 2021 13:08

Lega: le assenze della vergogna

Marco Russo: ”Perché la Lega ha portato Salvini in Piazza del Popolo e non gli assessori uscenti? Spieghino cinque anni di promesse non mantenute. Io ci sono, gli altri scappano” (VIDEO)

Lega: le assenze della vergogna

“Io ci sono. Gli altri scappano. In piazza del Popolo la Lega non porta i suoi assessori per spiegare cosa non ha fatto in 5 anni. Porta Salvini, qualche slogan per gettare fumo negli occhi e poi, quando lui va via, tutto resta come prima. Io sono certo che i savonesi sapranno distinguere”.

Il candidato sindaco Marco Russo affida a un video girato in piazza del Popolo il suo commento alla visita del leader nazionale della Lega a Savona.

“In questa campagna elettorale - dice - mi sono impegnato a spiegare ai cittadini la mia idea di città e a evitare le polemiche, perché Savona ha bisogno di questo. Ma questa volta una cosa devo dirla, perché quel che è accaduto è vergognoso”.

La Lega non ha portato in piazza del Popolo i suoi assessori per spiegare cosa non hanno fatto in cinque anni di promesse e a spiegare perché non hanno nemmeno ascoltato i residenti e i commercianti di questa piazza.

Questo vale anche per altri luoghi della città come Santa Rita, i giardini di via delle Trincee ed altri.

No, la Lega porta Salvini, per gettare fumo negli occhi e distrarre l’attenzione: qualche slogan ben piazzato, poi lui va via e tutto resta come prima”.

“E’ inaccettabile che si sfrutti il disagio delle persone, che si giochi sulla loro pelle senza proporre nulla. Io ho fatto una cosa diversa: sono venuto qui, ho dialogato con il comitato dei residenti e commercianti della piazza, ho portato le mie idee e ascoltato le loro proposte molto costruttive.

Sono venuto anche il giorno della rissa.

Questo fa un amministratore serio: cerca di risolvere i problemi, dialoga con i cittadini, si assume le responsabilità. Io sono certo che i savonesi sapranno distinguere tra chi cerca di affrontare i problemi e si assume responsabilità e chi parla soltanto.
Io ci sono, gli altri scappano”.

Rincara la dose la capolista Dem Elisa Di Padova:

"Lunedì chiamo il Prefetto e gli dico di darsi una sveglia, DOVE si è mai vista una cosa così? A SAVONA caro Matteo, città amministrata dai tuoi negli ultimi 5 anni. E pensa che la delega alla Sicurezza se l'è tenuta saldamente stretta il tuo partito, una delega pagata per 5 anni che persino tu hai certificato sia stata inutile.

Cinque anni fa avete giocato sulla pelle di commercianti e residenti in Piazza del Popolo e state provando a fare lo stesso oggi, perché non avete proposte ma solo strepiti e minacce che non risolvono i problemi e lasciano le persone lì dove sono, ma un po' più arrabbiate e sole.

Siete riusciti a peggiorare la situazione e persino fare degradare gli immobili comunali (compreso quello che doveva essere l'ufficio del primo ineffabile assessore alla sicurezza che ci sarà stato mezza giornata e poi ha preso il primo treno per Roma!).

Ma su una cosa hai ragione e di questo ti ringrazio perché magari ci hai dato una mano con gli indecisi: è ora di cambiare".

red

Ti potrebbero interessare anche: