Newsdomenica 28 ottobre 2018 07:13

Incendio AP: perché i rimorchiatori non sono intervenuti?

Tante domande sono ancora senza risposta sull'incendio che il 23 ottobre scorso ha ridotto la sede dell'Autorità portuale savonese a uno scheletro annerito e maleodorante

Incendio AP: perché i rimorchiatori non sono intervenuti?

Chiarezza dev'esser fatta, per esempio, sui pannelli e sul materiale isolante sotto ai pannelli stessi: a giudicare dalla rapidità con la quale le fiamme hanno avvolto il palazzo, sorge il dubbio che sia stato usato l'isolante più economico - l'impronunciabile polistirolo.

Per approfondire questo aspetto siamo in attesa delle risposte dell'azienda trentina Oros, di cui abbiamo scritto ieri.

Ma i materiali utilizzati non son l'unica cosa che non torna, e il sollievo per l'assenza di vittime non deve far dimenticare che sono andati in fumo, assieme al palazzo, milioni di euro pubblici.

Che ora qualcuno vorrebbe prontamente spendere di nuovo, per una “ricostruzione” non si capisce quanto necessaria e soprattutto quanto opportuna.

Oggi poniamo una domanda a cui certamente le istituzioni competenti vorranno rispondere: perché il giorno dell'incendio non è stato chiesto l'intervento dei rimorchiatori del porto, con tutte le esercitazioni congiunte che si fanno?

Avrebbero potuto spegnere il rogo restando ormeggiati.

Come si vede dalle foto gli idranti dei rimorchiatori sono potentissimi e come si deduce dalla mappa avrebbero potuto spegnere l'incendio sul nascere.

Cosa ha impedito di chiedere quell'intervento, che avrebbe potuto esser provvidenziale?

LNS