Contromano15 gennaio 2020 08:27

La regione delle lobbies non cava un ragno dal buco

A Bruxelles la Liguria non fa attività di lobby: per questo Brando Benifei - capo delegazione dei Dem in Unione Europea - dubita che il fondo per la transizione green voluta da Ursula von der Leyen potrà essere sfruttato nella nostra regione, che rischia ancora una volta l’ultimo posto. Eppure votiamo anche qui: dove finiscono i nostri voti?

La regione delle lobbies non cava un ragno dal buco

L’idea della nuova Commissaria UE è certamente la migliore che abbiamo sentito negli ultimi anni: investire fortemente sulle politiche ambientali e riconvertire aziende inquinanti creando così non solo una migliore qualità di vita ma anche ricchezza e opportunità di lavoro.

Quale notizia migliore per la Liguria, che vive da tempo una crisi economica resa ancor più tremenda dal disastro delle infrastrutture? 

Perché è qui che crollano i viadotti, ed è qui che il mare si sta mangiando le fondamenta dell’Aurelia: l’ultimo caso ieri a Capo Noli, dove i droni dei Vigili del Fuoco hanno mostrato le condizioni a dir poco inquietanti del muro di contenimento ormai quasi completamente eroso. 

È qui che ormai è impossibile spostarsi e lavorare.

Ma a quanto pare proprio la nostra regione rischia di restar fuori dal fondo per la “transizione giusta”, mentre altre regioni come Lombardia e Piemonte starebbero già facendo i loro passi.

Eppure di grandi investimenti ambientali ci sarebbe gran bisogno, in Liguria.

La centrale a carbone spezzina da riconvertire, ma anche tre grandi porti con le banchine da elettrificare. 

Ma l’assessore regionale Giampedrone dichiara al Decimonono che non sa se gli interventi sulle banchine portuali potranno esser fatti rientrare nell’ambito di questa golosa tranche di investimenti europei.

Ed è l’esponente del PD Benifei a far capire che la Liguria, pur ben rappresentata a Bruxelles, non esiste in Europa a livello di attività di lobby.

Insomma, non solo i nostri parlamentari a Roma sembrano essersi dimenticati della regione che li ha eletti, ma anche nelle istituzioni europee a quanto pare contiamo meno del due di picche.

E la regione delle lobbies non riesce a fare attività di lobby.

Il massimo del minimo.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

lunedì 27 gennaio
mercoledì 22 gennaio
sabato 18 gennaio
venerdì 17 gennaio
giovedì 16 gennaio
Scusaci Sandro
(h. 09:48)
mercoledì 15 gennaio
sabato 11 gennaio
venerdì 10 gennaio
mercoledì 08 gennaio
sabato 04 gennaio