News10 aprile 2020 15:05

168 anni per la Polizia di Stato

Oggi si celebra il 168° Anniversario della fondazione della Polizia di Stato ed è un giorno che rimarrà nei nostri ricordi per il momento difficile e complicato che stiamo vivendo, un’emergenza sanitaria di portata planetaria, di cui ancora non si conoscono bene i contorni e che ci impone la massima sobrietà

168 anni per la Polizia di Stato

 

Come da indicazioni del Capo della Polizia, atteso l’attuale scenario di diffusione epidemiologica, la celebrazione della ricorrenza questa mattina si è svolta all’insegna dell’essenzialità, concentrata unicamente su un momento simbolico, imprescindibile, dedicato ai nostri caduti, la deposizione di una corona d’alloro in Questura al cippo loro dedicato unicamente alla presenza del Prefetto dott. Antonio  CANANA’ e del Questore dott.ssa Giannina ROATTA, un momento denso di significato con cui ogni anno ha inizio la giornata dedicata al nostro Anniversario, un omaggio doveroso a chi ci ha lasciato, un tributo di riconoscenza a coloro che hanno sacrificato la loro vita per la difesa dei diritti e delle libertà, per un ideale di giustizia e che sono la nostra memoria e le nostre preziose fondamenta. 

 “La ricorrenza odierna va intesa non tanto come festeggiamento quanto come momento di riflessione: l’emergenza che stiamo in questi giorni affrontando colpisce tutti indistintamente e non credo sia questo il tempo di parlare di consuntivi e di dati statistici; desidero invece ringraziare  le donne e gli uomini della Polizia di Stato di Savona, della Questura e del Commissariato di Alassio, delle Specialità, della Polizia Stradale, della Polizia di Frontiera, della Polizia Ferroviaria e della polizia Postale e delle Comunicazioni, il personale dell’Amministrazione Civile dell’Interno, i Rappresentanti dei lavoratori, che in questo anno trascorso, ma soprattutto in questi ultimi mesi hanno dimostrato impegno, attaccamento all’Istituzione, spirito di collaborazione e dedizione nell’espletamento del servizio, consapevoli dell’alto significato del nostro lavoro, attività imprescindibile al servizio dei cittadini.

Non solo hanno garantito e garantiscono sicurezza alla cittadinanza ma hanno agito sempre con equilibrio, infondendo serenità e, ove necessario, supporto materiale e psicologico, nonostante le comprensibili inevitabili preoccupazioni personali, in particolare per le  famiglie. La nostra è una missione anche, e direi soprattutto in questo momento, sociale cui tutti noi siamo chiamati, e questo i poliziotti stanno facendo con encomiabile spirito di sacrificio, e mi rivolgo in primis agli operatori che svolgono servizio su strada, impegnati ancor di più in questi giorni a vigilare sull’osservanza delle misure di contenimento e di gestione dell’emergenza epidemiologica,  che corrono in questo momento i maggiori rischi, e che devo dire non si sono mai tirati indietro, consapevoli dell’alto valore sociale del servizio prestato. Ed il cittadino questo lo comprende e ne è riconoscente. 

Ed un pensiero accorato in questo momento desidero rivolgere a coloro che in questa drammatica circostanza hanno perso la vita a causa del contagio ed in particolare a quanti, con estremo coraggio, hanno affrontato l’emergenza e continuano a lottare  per salvare tante vite, mi riferisco ai medici, agli infermieri ed agli operatori sanitari in prima linea in questa battaglia e purtroppo tanti di loro hanno perso la loro di vita nell’esercizio della loro eroica missione.

Non è stato possibile condividere oggi questa ricorrenza, ma alla città di Savona ed a tutta la provincia, Autorità, colleghi delle altre Forze, Istituzioni, Sindaci, Associazioni di categoria, cittadini tutti,  rivolgo un grande e sincero in bocca al lupo affinché si possa al più presto, ma solo quando ciò sarà possibile in assoluta sicurezza, voltare pagina e tornare ad una più consapevole normalità, magari con uno spirito rafforzato che ci deriva dalla grande prova di impegno che siamo tutti chiamati ad affrontare e formulo l’auspicio di risollevarsi quanto prima da una situazione economico/sociale certo non facile e si possa trovare, con la necessaria collaborazione interistituzionale ed unità di intenti, la spinta giusta che garantisca la ripresa delle attività ed  il rilancio degli investimenti al fine di assicurare serenità per i lavoratori e le loro famiglie. 

Grazie ancora a tutti. Viva la Polizia.” 


com

Ti potrebbero interessare anche: