Contromano02 febbraio 2021 08:39

Come le balle del cane

Liguria all’ultimo posto per le vaccinazioni: in compenso, come sottolinea lo studio Gimbe, seconda subito dopo la Lombardia per vaccini somministrati a personale non sanitario. Lasciamo volentieri agli epidemiologi il compito di valutare la spiegazione offerta

Come le balle del cane

”Inutile fare corse - scrive Toti nel suo comunicato stampa di ieri - restiamo in attesa della programmazione da parte della struttura commissariale”. 

E di corse qui in effetti non sembra farne nessuno: la Liguria nell’andamento della campagna vaccinale è ultima.

Dopo il Molise, dopo la Calabria.

Lo specchietto pubblicato sul Corriere è impietoso, come lo studio della fondazione Gimbe che stigmatizza la grande quantità di dosi somministrate a personale non sanitario in Liguria.

Alle critiche di Ferruccio Sansa e del resto dell’opposizione seguite alla pubblicazione del Gimbe ha risposto il medico leghista savonese Brunello Brunetto, sostenendo in sostanza che sia più sicuro salvaguardare le persone che ruotano attorno agli ospedali e alle RSA anche quando non rientrano nelle categorie più a rischio.

Un discorso che tocca agli epidemiologi valutare e non a noi: certo però la scarsità di dosi che arrivano avrebbe reso preferibile ai nostri occhi profani che i primi ad esser vaccinati fossero quelli che sono a contatto con i pazienti. 

E visto che la Regione chiede giustamente chiarezza all’imprescindibile Arcuri dovrebbe garantire a sua volta la massima trasparenza, pubblicando su un portale apposito chi è stato vaccinato per fasce d’età, gruppi di priorità e categorie professionali - come ha chiesto il PD in una mozione.

Altrimenti pensar male è un attimo, perché tra Toti e Arcuri la situazione della Liguria è confortante più o meno quanto quella lombarda. 

Solo che, irrilevanti come siamo, la cosa non importa a nessuno.  

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

mercoledì 03 marzo
martedì 02 marzo
domenica 28 febbraio
giovedì 25 febbraio
martedì 23 febbraio
domenica 21 febbraio
sabato 13 febbraio
sabato 06 febbraio
Gradinata Draghi
(h. 08:57)
venerdì 05 febbraio
giovedì 04 febbraio