Contromano05 ottobre 2021 13:05

Buon tempo: che la frana abbia inizio

L’unica frana che ci auguriamo, mentre a Savona come altrove si spala il fango della prima alluvione d’autunno, è quella del tanto decantato “modello Toti”

Buon tempo: che la frana abbia inizio

Un modello di far politica che di frane e alluvioni si occupa in conferenza stampa, ma che non stanzia fondi sufficienti per la tutela di un territorio fragile come il nostro e anzi persevera nell’opera di cementificazione selvaggia della Liguria con risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

Un modello che ha portato al collasso la sanità pubblica, priva di programmazione e di aiuto, con liste d’attesa infinite anche per gli esami più importanti e decine di migliaia di liguri che rischiano di perdere anche l’ultimo presidio, quello dei medici di famiglia.

Un modello che lascia tanto spazio alle parole ma che non propone nessun progetto politico innovativo, che costruisce inutili ipermercati e lascia agonizzare i piccoli esercenti.

Un modello fatto a immagine e somiglianza delle grandi catene, delle grandi lobbies, dei grandi poteri che non sa e non vuole ascoltare le voci sempre più disperate che denunciano ospedali chiusi e carenze di ogni tipo in una terra che ogni anno si ritrova martoriata dalle prime piogge senza che nulla sia stato fatto nei mesi precedenti.

Un modello - cicala, che canta e si gode il sole anziché posare le fondamenta di una politica di equità sociale, climatica, sanitaria.

Da Savona, tra due settimane, potrebbe arrivare la prima grande spallata a Toti e alla politica che rappresenta.

E forse da quelle parti nuove frane verranno.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

sabato 01 gennaio
sabato 18 dicembre
Sfratti di Natale
(h. 18:19)
domenica 12 dicembre
Ma tre passi no
(h. 17:28)
venerdì 10 dicembre
lunedì 29 novembre
sabato 27 novembre
martedì 23 novembre
domenica 14 novembre
lunedì 08 novembre
domenica 07 novembre