Contromano12 dicembre 2021 17:28

Ma tre passi no

A volte è colpa di Ata, a volte no. In darsena un cartello prega di gettare la rumenta nei cassonetti che sono stati spostati di pochi metri, ma c’è chi forse non sa leggere

Ma tre passi no

“Si informano i gentili utenti che causa cantiere i cassonetti sono stati provvisoriamente spostati in piazza Rebagliati vicino alla campana del vetro.  La postazione di raccolta verrà ripristinata a fine lavori, si prega di non abbandonare i rifiuti in terra”.

Questo cartello si trova in zona darsena, dove sbarcano i crocieristi e i savonesi vanno a trascorrere la serata.

Il messaggio dovrebbe essere piuttosto semplice e di immediata comprensione: ci sono dei ponteggi, non ci stanno più i cassonetti che quindi vengono spostati a pochi metri e i “gentili” utenti vengono pregati di percorrere quei pochi metri anziché creare una discarica sotto i ponteggi.

Ma a tre metri dal cartello la scena che possiamo vedere ogni mattina è questa.

I guai di Ata li conosciamo tutti, ma in questo caso Ata non ha alcuna responsabilità.

Se non quella di un eccessivo ottimismo nel chiedere un atto di civiltà che non costerebbe davvero alcuna fatica.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

lunedì 08 agosto
sabato 06 agosto
Asserragliati
(h. 09:41)
mercoledì 03 agosto
Pillole di campagna
(h. 15:28)
lunedì 01 agosto
mercoledì 06 luglio
giovedì 02 giugno
Karaoke alla Carta
(h. 13:03)
sabato 21 maggio
domenica 08 maggio
L'onta di una cifra
(h. 18:41)
mercoledì 27 aprile
Zitto zitto
(h. 12:03)