Contromano11 febbraio 2022 17:47

Occupazione: la Regione avanti tutta con la fuffa

Aria nuova per i boccheggianti centri per l’impiego. Una salutare rianimazione? Macché! Reception tutte uguali come nelle sedi della CocaCola e... tanto per metter di buonumore chi è senza lavoro, con i colori dell’arcobaleno! Chissà se l’indispensabile maquillage creerà un poco di residuale auto-occupazione. Una pacca da 11 anzi 30 milioni di euro. Leggere per credere...

Occupazione: la Regione avanti tutta con la fuffa

E di più: vuoi non accompagnare il nuovo look con l’apposito filmato in grafica 3D del quale attendiamo di conoscere i costi dallo staff di Regione Liguria?

Ecco il trionfale annuncio diramato a mezzo ufficio stampa

“La Liguria sarà la prima regione in Italia a dare una veste unitaria a tutti i Centri per l’Impiego del suo territorio, da Sarzana a Ventimiglia, mediante l’ideazione di standard di linea univoci sotto il profilo comunicativo e di progettazione visiva delle sedi, cui seguirà un notevole potenziamento dell’infrastruttura digitale”. 

Lo annunciano il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore al Lavoro e Politiche attive dell’Occupazione Gianni Berrino presentando il nuovo layout dei Centri per l’Impiego, parte del Piano regionale di potenziamento destinato al rafforzamento dei servizi per l’impiego sia in termini infrastrutturali che di organico.

Dal punto di vista infrastrutturale, dunque, entro la metà del 2023 la maggior parte dei Centri per l’Impiego liguri saranno completamente ristrutturati, rinnovati e ampliati. Caratterizzante sarà la nuova veste comunicativa volta ad unificare tutti gli uffici della Liguria mediante una organizzazione e una struttura riconoscibile all’esterno, con percorsi facilmente identificabili e servizi più chiari, semplici e fruibili per l’utenza.

I rinnovamenti delle strutture, inoltre, permetteranno di potenziare le strumentazioni e i servizi digitali del sistema informativo lavoro, (notoriamente iperefficiente, ndr) creando un’interfaccia intuitiva e funzionale a disposizione dei cittadini. 

Attualmente le sedi dei Centri per l’Impiego della Liguria sono 13, che diventeranno 15 al termine dei lavori (non meglio specificati il dove e il quando)

In alcuni casi gli uffici non verranno semplicemente rinnovati, ma saranno collocati in nuove sedi, individuate in modo da essere più adatte alle esigenze dell’utenza. 

L’investimento complessivo a disposizione di Regione Liguria per il potenziamento infrastrutturale e dell’organico dei Centri per l’Impiego è di circa 30 milioni di euro, di cui oltre 11 milioni destinati all’ammodernamento delle sedi.

“Ogni centro – aggiungono Toti e Berrino - avrà i medesimi servizi, che saranno tutti identificabili con colori e percorsi definiti. Si tratta di una ulteriore tappa dell’importante percorso di potenziamento dei nostri Centri per l’Impiego: dal punto di vista del rafforzamento dell’organico, nei mesi scorsi sono avvenute 187 assunzioni, che hanno abbassato notevolmente l’età media e che stanno consentendo un costante miglioramento del servizio offerto all’utenza. Le progettazioni sono in corso, a febbraio e a marzo avremo le validazioni dei primi progetti e i primi cantieri a metà aprile: a gennaio 2023 i primi centri rinnovati saranno aperti”. 

Campa cavallo, ndr.



LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

sabato 21 maggio
domenica 08 maggio
L'onta di una cifra
(h. 18:41)
mercoledì 27 aprile
Zitto zitto
(h. 12:03)
lunedì 11 aprile
Lei sa chi sono io?
(h. 13:37)
lunedì 28 marzo
sabato 19 marzo
Diffidateci tutti
(h. 16:09)
lunedì 14 marzo
mercoledì 09 marzo
lunedì 07 marzo
venerdì 25 febbraio