Contromano13 febbraio 2020 08:52

VolonTari: l’autodafé della rumenta

Savonesi stanchi di vivere nella sporcizia si organizzano in gruppi di volontari che puliscono la città, e nascono gruppi Facebook dedicati. La notizia arriva insieme a quella del bollettino suppletivo per la TARI più salata d’Italia, che presumibilmente ci farà spendere ancora qualcosina in più

VolonTari: l’autodafé della rumenta

Da Palazzo Sisto cercano di sganciare la responsabilità degli aumenti sulla normativa nazionale e  Arera che stabilisce le tariffe: peccato che le tariffe debbano esser determinate sulla base dell’efficienza del servizio. E se pensiamo a come son ridotte le nostre strade converrete che qualcosa non torna. 

Con tutta l’ammirazione per i volontari, che strappano ore al tempo libero per ripristinare il decoro di una città che non è mai stata così lercia, ci chiediamo perché i cittadini devono pagare fior di euro per ottenere un servizio e poi farselo da sé.

Come andare al ristorante portandosi gli ingredienti in un sacchetto, doversi cucinar la cena e poi pagare il conto.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

lunedì 24 febbraio
I soliti eroi
(h. 09:04)
venerdì 21 febbraio
Opere e operette
(h. 15:13)
mercoledì 19 febbraio
martedì 18 febbraio
giovedì 13 febbraio
mercoledì 12 febbraio
lunedì 10 febbraio
sabato 08 febbraio
giovedì 06 febbraio