Contromano16 giugno 2019 14:30

Savona: bavagli, cerume e fette di salame

Porto Elettrico presenta "Savona: la città in cui si fa finta di niente"

Savona: bavagli, cerume e fette di salame

- Fino a 290 navi da crociera (anche 4 per volta), in un anno, ormeggiate in Porto per 12 ore, bruciando gasolio 100 volte più pesante di quello per autotrazione - cancerogeno accertato IARC - in mezzo alle case: si fa finta di niente, nessuno apre bocca o approfondisce la questione;

- 200 traghetti obsoleti all'anno (uno ormeggiato stabilmente in prossimità delle abitazioni per un intero inverno), ad emettere fumi neri, e con via vai di mezzi privati stracarichi sulle strade cittadine: si fa finta di niente, si subisce passivamente;

- la faraonica sede dell'Autorità Portuale, costata 8 milioni di euro, brucia come una scatola di fiammiferi, in un'ora e mezzo, a due anni dalla inaugurazione: si fa finta di niente; a distanza di quasi un anno, tutto in alto mare;

- quindici giorni dopo l'incendio di cui sopra, bruciano, PER UNA MAREGGIATA, migliaia di auto in porto: si fa finta di niente, normale "incidente", pare;

- pur sapendo da almeno tre anni che la gigantesca nave a gas Costa Smeralda avrà il suo hub a Savona, i lavori di dragaggio del porto, su base d'asta di 20 milioni di euro, vengono assegnati per 14 milioni con PROCEDURA D'URGENZA a settembre 2018: si fa finta di niente, nessuno si fa domande sulle modalità adottate per la gara;

- durante i lavori di cui sopra, che comportano disagi enormi anche per la palificazione della banchina (i moti causati dalle eliche delle navi la stanno demolendo), alcuni Cittadini, oltre ad evidenziare le problematiche di rumore e vibrazioni, esprimono, anche sui social, perplessità sulla corretta gestione dei fanghi e di altri materiali di risulta o comunque derivati dalle lavorazioni, da parte dell'Impresa esecutrice: si fa finta di niente, le proteste sono declassate a lamentele di rompiscatole;

- un Comitato cittadino si rivolge alle massime Autorità (Commissione UE, Ministeri, eccetera) con una lettera pubblica nella quale si richiedono interventi a tutela della salute e sicurezza: si fa finta di niente, neppure un cenno sui giornali maggiori.

Nel frattempo, vengono pubblicati dati ufficiali da cui risulta che Savona è ai primi posti in Italia per mortalità da tumori (pur non avendo impianti industriali in città) e che il Porto di Savona è il sesto più inquinato d'Italia: si fa finta di niente.

Tutto ciò è normale, secondo voi?

Savona Porto Elettrico

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

venerdì 29 maggio
giovedì 28 maggio
lunedì 25 maggio
sabato 23 maggio
mercoledì 20 maggio
martedì 19 maggio
sabato 16 maggio
giovedì 14 maggio
mercoledì 13 maggio
Benvenuta estate
(h. 15:55)