Contromano25 giugno 2019 12:39

L’oscena guerra tra gli ultimi

Il Comune di Varazze ingaggia un’agenzia di investigazioni savonese che procaccia ragazzi di origine senegalese o marocchina per cacciare i loro connazionali ambulanti dalle spiagge. Nel frattempo, a Savona, l’ormai celeberrima “esibizionista dell’autogrill” viene duramente sanzionata

L’oscena guerra tra gli ultimi

Daspo per due giorni, che dico, per tre anni, foglio di via, non si è capito: quando forse l’unica cosa che ci vorrebbe per una poveraccia che attraversa la strada cantando e ballando senza mutande sarebbe uno psichiatra.

L’oltraggio a ogni buon senso è comunque ben visibile sulle prime pagine di tutto: dalla stimata sartoria genovese che regala la cravatta col ponte Morandi al premier Conte che prontamente la indossa (per il Vajont o L’Aquila non devono averci pensato, ma c’è sempre tempo) all’ideona di pensare che il razzismo si superi con la felice formula nero-contro-nero, così almeno parlano la stessa lingua oppure possono sempre comprendersi a gesti come gli orango, se abbiam capito bene lo spirito dell’iniziativa.

Peccato che a noi, quaggiù, gli orango potrebbero darci solo lezioni di civiltà.

E di diritto.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

venerdì 29 maggio
giovedì 28 maggio
lunedì 25 maggio
sabato 23 maggio
mercoledì 20 maggio
martedì 19 maggio
sabato 16 maggio
giovedì 14 maggio
mercoledì 13 maggio
Benvenuta estate
(h. 15:55)