News01 giugno 2020 12:04

Festa della Repubblica: chi va in piazza e chi no

Per il 2 giugno sono previste in tutta Italia le manifestazioni della destra guidata da Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Il cosiddetto centrosinistra che fa? Espone il tricolore alle finestre. Fa fine e - soprattutto - non impegna. Neppure dieci minuti

Festa della Repubblica: chi va in piazza e chi no

Ad oggi, per quanto ne sappiamo e lietissimi di pubblicare eventuali rettifiche, gli unici a raccogliere l’appello lanciato dal Manifesto ed altri a non lasciare alla destra la piazza del 2 giugno sono:

Coordinamento romano per il ritiro di ogni autonomia differenziata, 

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, 

Unione Inquilini, 

Sinistra Anticapitalista, 

Associazione per la Scuola della Repubblica, 

Partito comunista italiano, 

LIP Scuola, 

Associazione”Per la Sinistra Per un’altra Europa”, 

Forum per il diritto alla salute del Lazio, 

collettivo Giulio Maccacaro, 

Partito del Sud, 

La Roma che vogliamo, 

associazione Futura Umanità, 

Marco Bersani, 

Patrizia Sentinelli, 

Roberto Musacchio, 

Francesca Fornario, 

Raul Mordenti, 

Antonia Sani (WILPF), 

Paolo Pietrangeli, 

Simonetta Venturini, 

Andrea Del Monaco, 

Paolo Berdini.

Gli altri esattamente cos’hanno da fare, domani?

LNS

Ti potrebbero interessare anche: