Contromano28 aprile 2021 10:45

La salute sarà in tele?

Cosa vorrebbero gli italiani, secondo la maggior parte dei sondaggi che la TV propina di continuo? Investimenti in sanità. Infatti...

La salute sarà in tele?

Cos’avranno gli italiani? Più cemento che salute.

Questa, brutalmente sintetizzata, l’opinione espressa ieri sera a Otto e Mezzo da Tomaso Montanari, che non brilla per simpatia ma per lucidità sì.

Tralasciando i sei miliardi (su 248) destinati dal Recovery plan alla cultura in quello che dovrebbe essere il Paese della cultura, e che serviranno solo per portare avanti una visione di turismo ambientalmente insostenibile quanto superata; tralasciando anche l’indecente zero destinato a un’istruzione superiore più inclusiva ed equa, il professore ha fornito i numeri del suo e nostro scontento: 25 miliardi per le grandi opere (tradotto, cemento), 15 miliardi per la sanità.  

Un po’ pochi, per un Paese che si ritrova in ginocchio a causa di un virus.

Inoltre bisognerà vedere come verranno spesi, questi 15 miliardi: perché sembra si parli molto di telemedicina, e poco di stetoscopi.

Se cerchiamo telemedicina su wikipedia, troviamo che “è l'insieme di tecniche mediche ed informatiche che permettono la cura di un paziente a distanza o più in generale di fornire servizi sanitari a distanza”. 

Usatissima in era covid, certamente potrà avere un’utilità, ma può sostituire un medico che venga a casa a visitarti, auscultando polmoni e cuore?

Tanto per non rischiare di trovarsi gonfi di antibiotici e tronfi di tamponi negativi, ma con un’insufficienza cardiaca. 

Ne parliamo per esperienza. 

Un’esperienza che vorremmo non ripetere, e che vorremmo venisse risparmiata anche ad altri.

Delle due l’una: o una visione lungimirante che intenda formare personale specializzato e avere così, tra cinque o sei anni, una sanità pubblica realmente rafforzata, o la visione ottusa e tanarda portata avanti in questo ultimo anno e mezzo. Come dimostrano le migliaia di ventilatori acquistati senza nessuno in grado di farli funzionare da mettere nei reparti. 

Praticamente la teleintensiva. Che serve a poco. 

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

venerdì 18 giugno
Movida senz ata
(h. 13:49)
sabato 05 giugno
giovedì 03 giugno
domenica 30 maggio
sabato 22 maggio
martedì 18 maggio
domenica 16 maggio
foto Donatella Alfonso
(h. 08:46)
mercoledì 12 maggio
venerdì 07 maggio