News19 ottobre 2023 09:28

Savona in nero: 22 lavoratori irregolari scoperti dalla GdF

Tre sono risultati essere percettori di sussidi pubblici e due privi del permesso di soggiorno

Savona in nero: 22 lavoratori irregolari scoperti dalla GdF

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Savona, nell’ultimo periodo hanno avviato un attività di contrasto al lavoro sommerso e irregolare con la contestuale verifica del rispetto della tutela dei diritti dei lavoratori, che sono tra le linee di indirizzo strategiche della Guardia di Finanza, al fine di recuperare le somme illecitamente e a vario titolo sottratte alle casse erariali, nonché alla prevenzione di condotte illecite e soprusi che i dipendenti possono vedersi costretti a subire pur di mantenere il proprio posto di lavoro, spesso a condizioni economiche e di prestazione orarie non aderenti alla normativa giuslavorista.

I militari del Gruppo di Savona, nell’ambito di tale attività, hanno individuato, nei comuni di Savona, Albissola Mare, Albisola Superiore, Quiliano, Loano e Varazze, 22 lavoratori in nero/irregolari, dei quali 3 soggetti risultavano percepire sussidi pubblici quali il Reddito di Cittadinanza, mentre 2 lavoratori sono risultati privi del permesso di soggiorno.

Tutti i lavoratori sono risultati completamente sconosciuti agli Enti previdenziali ed assistenziali e la loro opera non sarebbe stata riconosciuta ai medesimi ai fini pensionistici. Si evidenzia che gli stessi, non essendo regolarmente assunti, non erano coperti ai fini assicurativi, in caso di infortunio sul luogo di lavoro. Ai 14 datori di lavoro che impiegavano la manodopera irregolare ed operanti nei diversi settori (assistenza domiciliare, edilizia, ristorazione e commercio) sarà irrogata la c.d. “maxisanzione” prevista dalla normativa in materia.

L’intervento operativo delle Fiamme Gialle conferma ancora una volta la trasversalità dell’azione del Corpo per la tutela della legalità e la repressione dei fenomeni illeciti che ledono l’economia del Paese, con particolare riguardo allo sfruttamento della manodopera irregolare ed alla difesa dei diritti fondamentali dei lavoratori.

com

Ti potrebbero interessare anche: