Cultura02 maggio 2022 17:52

Maggio alla Ubik

Ultimi incontri primaverili in libreria, in attesa dell'inizio del Festival Parole ubikate in mare, rassegna che riprende a fine giugno dopo un anno di stop ad Albissola Marina ma anche a Savona

Maggio alla Ubik

Ospiti di questo mese:

il giornalista Direttore de L'Espresso LIRIO ABBATE (attualmente sotto scorta per le sue inchieste) che presenterà il suo libro sulle stragi di mafia;

lo storico MARCELLO FLORES che parlerà della guerra in Ucraina e degli stupri di guerra commessi verso le donne.

.

Due prestigiosi incontri musicali, con il chitarrista italo americano BEPPE GAMBETTA e con il grande batterista ROBERTO GUALDI, che presenteranno il loro nuovi libri.

.

Presentazione dei nuovi romanzi della scrittrice e giornalista SANDRA BONZI, e dello scrittore ed ex giudice ROBERTO SETTEMBRE.

.

Due incontri su inquinamento dei mari e cementificazione delle coste con il Responsabile nazionale della Campagna inquinamento di Greenpeace GIUSEPPE UNGHERESE e con il giornalista MARCO PREVE.

.

Incontri sui temi di un diverso sviluppo sostenibile con il medico e Docente dell'Università di Roma FRANCESCA ANDREAZZOLI e con il membro dell'Accademia Italiana di Permacultura MASSIMO CANDELA... e tanti altri autori.

.

In questo mese si parlerà di guerra, storia, musica, arte, ambiente, violenza sessuale e di genere, alimentazione e salute, permacultura, viabilità... e di tanti romanzi.

.

Per questo mese si ringraziano le seguenti associazioni:

Greenpeace, Vivere Vado, Cittadini Sostenibili, FIDAPA Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari, Associazione Break The Silence, ONDIF Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia, Rete l'abuso, Gruppo di Acquisto Solidale, Bottega della Solidarietà, Cooperativa energetica “è nostra”, Banca Etica, Fridavs for future, Ass. “doMani”, Next Nuova Economia, WWF, A.S.Y.A. Om, Ass. “Pipinin”, Medicina Democratica, Comitato Savonese Acqua Bene Comune.

Di seguito, il programma.

.

Venerdì 6 maggio ore 18:

incontro con il musicista

BEPPE GAMBETTA

e presentazione del libro

“Dichiarazioni d'amore.

Storie d'incontri inaspettati passioni musiche

e cibi conviviali per tornare a stare insieme”

(Edizioni Il Piviere)

Introduce ATHOS ENRILE

.

Stare insieme nella bellezza della musica, nell'ironia, nel buon cibo può essere una chiave per sperare in un mondo migliore? Il chitarrista e scrittore Beppe Gambetta (originario di Genova ma da tempo residente negli Stati Uniti e protagonista di concerti e tour in vari paesi del mondo) prova a rispondere a questa domanda rivivendo gli incontri e le "dichiarazioni d'amore" che hanno segnato la sua carriera di artista indipendente.

.

.

.

Sabato 7 maggio ore 18:

incontro con la scrittrice

MONICA GASPARINI

e presentazione del romanzo

“Parole bianche”

(Edizioni Smasher)

Introduce RENATA BARBERIS

.

Quando l'ex marito di Sara muore in un incidente stradale, la donna scopre di avere un figlio in vita. Si chiama Martino e ha dodici anni, eppure lei non l'ha partorito e non era a conoscenza della sua esistenza. Come è possibile? Negli ultimi attimi di vita l'ex marito, ginecologo, svela il mistero alla madre. Da quel momento Sara si trova ad affrontare una verità sconvolgente che la mette dinnanzi al suo passato cambiandole per sempre la vita.

.

.

.

Martedì 10 maggio ore 18 e ore 21:

incontro con

FRANCESCA ANDREAZZOLI

Medico e Docente presso l'Università di Roma

dal titolo

"Prevenzione primaria: il cibo che nutre"

incontro su salute, alimentazione, stili di vita

Ciclo di eventi mensili a cura di Gruppo di Acquisto Solidale, Bottega della Solidarietà, Cooperativa energetica “è nostra”, Banca Etica, Fridavs for future, Ass. “doMani”, Next Nuova Economia, WWF, Comitato Savone Acqua Bene Comune, A.S.Y.A. Om, Ass. “Pipinin”, Medicina Democratica, Libreria Ubik

.

Le nostre abitudini alimentari, con un aumento crescente del consumo di carne, formaggi e zucchero, si è accompagnato ad un progressivo aumento dell’incidenza delle malattie cardiovascolari e oncologiche. Ma alcuni cibi possono contribuire a migliorare il nostro stato di salute: si tratta soprattutto dei cibi vegetali che contengono sostanze protettive che possono essere considerate dei veri e propri farmaci. La spesa diventa un atteggiamento di cura verso se stessi, di maggiore consapevolezza e di prevenzione di molte malattie.

.

.

.

Mercoledì 11 maggio ore 18:

“Ipotesi di nuova viabilità per Savona”

Progetto per il collegamento di Villapiana con il mare, l'ospedale, con Albisola, con l'autostrada

Relatore GIUSEPPE PROCOPIO

Referente del Comitato viabilità Piazza Saffi-Villapiana

.

Il progetto prevede la costruzione di un passante stradale in una galleria che colleghi Villapiana (da Via Falletti) con il lungomare Matteotti (zona Assonautica). Questo passante lungo circa 900 ml (che utilizzerebbe in parte la sede della galleria Cadimora ora in disuso, ed in parte verrebbe costruito ex novo) permetterebbe di mettere rapidamente in comunicazione il quartiere di Villapiana con l'ospedale, con la zona Margonara e con l' Autostrada (Casello di Albisola), permettendo una forte riduzione del traffico in Via Torino e Via Piave.

.

.

.

Venerdì 13 maggio ore 18:

incontro con il giornalista

MARCO PREVE

e presentazione del libro

"C’era una volta il mare.

Incontro sulla Piattaforma di Vado Ligure.

Partecipa FRANCA GUELFI

A cura di Vivere Vado

.

In questo libro Vivere Vado racconta dettagliatamente i passaggi che, in vent’anni di confronto-scontro, hanno portato alla cementificazione del mare di Vado. Probabilmente qualche amministratore vadese tra cinquant'anni farà leggere queste pagine agli studenti per capire se, a un certo momento della sua lunga vita, Vado Ligure poteva essere qualcos’altro, se il No alla piattaforma poteva accompagnarsi a un progetto diverso e più lungimirante.

Un racconto che vuole essere anche una sorta di riconoscimento per tutti coloro che hanno lottato per un futuro diverso della città.

.

.

.

Sabato 14 maggio ore 18:

incontro con gli attivisti

CRISTINA BALESTRINI

e FRANCESCO ZANARDI

e presentazione del libro

“Parole, opere e omissioni di un dramma tutto italiano"

A cura della Rete l'abuso

.

Questo libro narra la storia di Francesco Zanardi, fondatore dell'Associazione Rete L'Abuso, in pratica l'unica realtà italiana che tutela le migliaia di vittime di abusi sessuali commessi dal clero. E racconta come l'attivista savonese non si sia limitato a portare avanti la propria battaglia personale per ottenere giustizia (Francesco è stato abusato da giovanissimo da un prete savonese), ma abbia scelto di farne una battaglia di civiltà, tentando quindi di scardinare il muro di omertà, complicità e indifferenza innalzato lucidamente dalle gerarchie vaticane, responsabili degli insabbiamenti dei casi di pedofilia e della tutela sistematica dei preti violentatori, chiamati ancora oggi 'peccatori' (non prefigurando quindi un reato contro la persona, ma un peccato verso Dio). Come dice il giornalista Gianluigi Nuzzi: “perché dobbiamo disinteressarci dei tanti 'Zanardi'? Perché dobbiamo lasciare questa battaglia (per il bene della Chiesa) alle sole vittime?”

.

.

.

Alla Ubik due giorni di incontri contro la violenza sessuale in tempo di guerra e di pace...

.

Martedì 17 maggio ore 17,30 Sala Rossa del Comune:

incontro con lo storico

MARCELLO FLORES

storico, saggista, professore presso l'Università di Siena e Direttore del Master europeo in "Human Rights and Genocide Studies"

dal titolo

“Ucraina: stupri di guerra”

A 30 anni dall'assedio di Sarajevo il corpo delle donne torna ad essere un bottino.

Introduce il giornalista MIMMO LOMBEZZI

A cura della Libreria UBIK e dell'Associazione FIDAPA

Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari

.

Mentre in Bosnia i figli degli stupri commessi 30 anni fa devono battersi per i loro diritti, in Ucraina le donne violentate dai russi faticano persino a raccontare le loro storie.

Dal genocidio degli Armeni alla guerra in Congo, dal Rwanda all’Ucraina, l’“effetto collaterale” più osceno e spietato della guerra continua ad accompagnare i conflitti del terzo millennio. Lo stupro viene sistematicamente impiegato come arma nelle guerre come un mezzo odioso per rimarcare il dominio sul territorio e sulla popolazione. In Ucraina mancano le pillole del giorno dopo per le vittime, mentre le autopsie condotte sui molti cadaveri ritrovati nelle fosse comuni hanno recentemente rivelato che diverse donne sarebbero state stuprate prima di essere giustiziate dalle forze russe.

.

.

.

Sabato 21 maggio ore 18:

“Contro la violenza sessuale”

incontro con le attiviste del progetto

Break The Silence

Introduce GIUSEPPE PICCARDO Presidente ONDIF Savona - Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia

.

Break The Silence è un progetto contro la violenza sessuale e di genere. L'associazione è stata fondata da alcune ragazze di Genova che, nonostante le peculiarità che caratterizzano ognuna di loro, hanno un obiettivo comune: rompere il silenzio. Per questo motivo hanno dato vita alla pagina Instagram breakthesilence_ita , per dare voce a chi l’ha persa, a coloro alle quali è stata rubata, a chi non riesce a farsi sentire da sola. Il progetto è diventato nel tempo un porto sicuro per tutti coloro che sentivano il bisogno di esprimersi e di condividere con qualcuno la loro esperienza di violenza sessuale.

.

.

.

Martedì 24 maggio ore 18:

incontro con lo scrittore

ROBERTO SETTEMBRE

e presentazione del romanzo

“L'avvocato argentino”

(All Around)

Introduce AUGUSTA MOLINARI

.

L'avvocato Paulo Schwartzman, fuggito a Milano per sopravvivere alle stragi e ai delitti della Giunta che insanguinò l'Argentina dal 1976 al 1983 e che sterminò la sua famiglia e i suoi amici più cari, vivacchia confinato in una comoda e tetra ignavia, combattendo con le malinconie dei ricordi. D'un tratto viene chiamato in causa scoprendo di essere al centro di eventi le cui radici affondano nella sua professione a Buenos Aires, e che chiamano in causa la sua vita al tempo della dittatura, sul terreno ambiguo della viltà e di un modesto coraggio, nell'eterno dilemma tra il male maggiore e quello minore, quando subì in silenzio anche il tradimento.

.

.

.

Mercoledì 25 maggio ore 18:

incontro con la scrittrice

ORIETTA SAMMARRUCO

e presentazione del libro

“Il museo che non c'è”

(Erga)

Introduce RENATA BARBERIS

.

Ventotto sintetiche schede biografiche che ricostruiscono la lunga - e per certi versi commovente - marcia delle donne attraverso la società patriarcale, per conquistarsi il diritto a una forma di comunicazione della propria identità quale l'espressione artistica. Ripercorrere le storie di queste grandi artiste significa riflettere sull'immensa dissipazione di talento e di arte che è stato perpetrato, e di quali meraviglie l'umanità sia stata privata dal perdurare di una millenaria e assurda marginalizzazione di una società al maschile.

.

.

.

Giovedì 26 maggio ore 18 Sala Rossa del Comune:

incontro con il giornalista Direttore de L'Espresso

LIRIO ABBATE

e presentazione del libro

“Stragisti.

Uomini e donne delle bombe di mafia”

(Rizzoli)

Introduce il giornalista MIMMO LOMBEZZI

A cura della Libreria UBIK

.

Sono gli anni del sangue. Nel '92-'93 Cosa nostra ingaggia una guerra contro lo Stato. L'uccisione di Falcone, Borsellino, delle loro scorte, ma anche le stragi di Firenze e Milano. Lirio Abbate (Direttore del settimanale “L’Espresso”, autore di numerose inchieste giornalistiche sulle mafie e le collusioni con la politica, attualmente sotto scorta), a trent'anni da quegli eventi rimasti scolpiti nella memoria collettiva, ci aiuta a ricomporre la cronologia degli eventi: Totò Riina, i fratelli Graviano, Matteo Messina Denaro, l'unico ancora latitante e ultimo depositario dei segreti di quella stagione. E ci svela i meccanismi di potere all'interno della famiglia Graviano, gettando luce sui misteri di una latitanza dorata. E' proprio sul carcere ostativo che Lirio Abbate ha ingaggiato battaglia: per la riforma in corso, proprio i fratelli Graviano, ergastolani, potrebbero presto tornare in libertà. A trent'anni dalle stragi per le quali furono condannati.

.

.

.

Venerdì 27 maggio ore 18:

incontro con il musicista

ROBERTO GUALDI

e presentazione del libro

“Ritmologia.

Il musicista e la gestione consapevole del tempo”

(Edizioni Volonte’ & Co)

Introduce ATHOS ENRILE

.

Il senso del tempo ritmico è veramente solo questione di genetica? No secondo Gualdi, dato che ci sono tantissimi aspetti su cui lavorare a prescindere dal talento innato. Questo libro cerca di essere un lavoro approfondito sul ritmo e sulla sua gestione nella musica contemporanea. È rivolto a tutti gli appassionati e si basa su tutta la sua lunga esperienza di studioso del ritmo in tutti i suoi aspetti.

Roberto Gualdi (savonese di origine e milanese di adozione) in 40 anni di carriera ha suonato con Lucio Dalla, Premiata Forneria Marconi, Roberto Vecchioni, Piero Pelù, Dolcenera, Enzo Jannacci, Nek, Loredana Bertè, Nada, Milva e tanti altri. Ha suonato e collaborato nelle trasmissioni Zelig e Xfactor. In passato ha vinto anche il premio come miglior batterista.

.

.

.

Sabato 28 maggio ore 18:

incontro con

GIOVANNI BURZIO

e presentazione del libro

“1940: il mondo verso il baratro?”

(Ediz Centofiori)

Introducono BRUNO MARENGO

e la giornalista SILVIA CAMPESE

.

Il libro a fumetti racconta un periodo della seconda guerra mondiale a Savona, i bombardamenti in piazza del Brandale, ma anche quelli verso le industrie savonesi, la raffinerie di petrolio, l'Ilva, i cantieri Baglietto. Nei racconti personali, anche la discesa nei rifugi di Piazza d'Armi quando suonavano le sirene, o le prime proteste contro il fascismo che ci aveva portato alla guerra. Un ampio punto di osservazione sulla vita quotidiana di quel periodo, sulla politica e sui fatti accaduti, nella necessità di essere narrati soprattutto ai più giovani.

.

.

.

Martedì 31 maggio ore 18:

incontro con l'attivista

GIUSEPPE UNGHERESE

Responsabile Nazionale della Campagna

inquinamento di Greenpeace Italia

e presentazione del libro

“Non tutto il mare è perduto"

Viaggio lungo le coste italiane alla scoperta di un ecosistema soffocato da plastiche e microplastiche

(Casti Editore)

Introduce ANDREA SBARBARO

Presidente di "Cittadini Sostenibili"

A cura dell'associazione "Cittadini Sostenibili" impegnata nella promozione di comportamenti e scelte sostenibili.

.

Capraia, fiume Sarno, Stretto di Messina, il Santuario Pelagos, poi Cerboli, isole Tremiti, Conero, Brindisi, ma anche la Liguria. Dal 2017 Greenpeace ha condotto meticolose campagne di monitoraggio nei nostri mari. Giuseppe Ungherese, Responsabile della Campagna inquinamento di Greenpeace, muove da queste esperienze per redigere un'inchiesta sui danni causati dall'uomo alla grande distesa blu, a partire dalle ormai onnipresenti microplastiche. La situazione è grave, ma potrebbe anche essere reversibile: dipende da noi, dalle nostre scelte come consumatori e da un modello di sviluppo industriale che, malgrado abbia palesato i suoi limiti, aziende e governi faticano a cambiare.

.

.

.

Venerdì 3 giugno ore 18:

incontro con la scrittrice

SANDRA BONZI

e presentazione del romanzo

“Nove giorni e mezzo"

(Garzanti)

Introduce RENATA BARBERIS

.

In una via del centro di Milano vengono ritrovati due trolley grondanti sangue. Subito l'intuito della giornalista Elena, una giornalista appena licenziata dal giornale in cui lavora, si mette all'opera. Potrebbe significare che non tutto è perduto per la sua professione. Che può ancora fare uno scoop e riconquistare il suo lavoro, che può ancora provare una scarica di adrenalina, e che forse dare ascolto all'anima da detective che è dentro di lei non è sbagliato. Sandra Bonzi (scrittrice, giornalista, moglie di Claudio Bisio) ha ideato una protagonista indimenticabile. Un caso da risolvere cambia la quotidianità di una donna che credeva che la sua vita fosse tutta lì, tra figli, marito e genitori. Invece non è mai troppo tardi per sentirsi vivi di nuovo. Per ridere di gusto, per dire un no in più e tornare ad amare sé stessi.

.

.

.

Martedì 7 giugno ore 18 e ore 21:

incontro con

MASSIMO CANDELA

Responsabile dell'Eco Villaggio “Torri Superiori” di Ventimiglia

e membro dell'Accademia Italiana di Permacultura

dal titolo

"Permacultura: un nuovo modello di economia"

Ciclo di eventi mensili a cura di Gruppo di Acquisto Solidale, Bottega della Solidarietà, Cooperativa energetica “è nostra”, Banca Etica, Fridavs for future, Ass. “doMani”, Next Nuova Economia, WWF, Comitato Savone Acqua Bene Comune, A.S.Y.A. Om, Ass. “Pipinin”, Medicina Democratica, Libreria Ubik

.

La permacultura è la principale e più efficace strategia che abbiamo in questo momento per progettare una società sostenibile.

La parola permacultura deriva dalla contrazione dei termini “agricoltura” e cultura” e “permanente”, ed è allo stesso tempo un sistema di riferimento etico, un sistema di progettazione ed un approccio pratico alla vita quotidiana.

Serve a progettare interventi agricoli, urbanistici, sociali, architettonici, economici in maniera sistematica tramite l'imitazione degli ecosistemi naturali per realizzare interventi umani sostenibili.

red

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

domenica 17 luglio
sabato 02 luglio
Polvere
(h. 06:41)
giovedì 30 giugno
giovedì 23 giugno
Highlight
(h. 07:21)
venerdì 10 giugno
mercoledì 08 giugno
lunedì 06 giugno
venerdì 03 giugno
domenica 29 maggio