Cultura27 ottobre 2019 07:21

Leon Pancaldo da Magellano a Buenos Aires

A cinquecento anni esatti (1519) dalla partenza del primo viaggio di circumnavigazione della Terra, Leon Pancaldo è protagonista della seconda lezione del corso organizzato da Storia Patria “Il porto, da Savona al mondo” (mercoledì 30 ottobre, alle ore 15.30, aula Magna Istituto Ferraris-Pancaldo, via Rocca di Légino, 35) tenuta da Furio Ciciliot

Leon Pancaldo da Magellano a Buenos Aires

La gloria postuma di Leon Pancaldo arrivò da Martìn del Barco Centenera che, alla fine del XVI secolo, scrisse il poema della fondazione argentina, pubblicato nel 1602 ed intitolato: “Argentina y conquista del Rìo de la Plata”. L’esaltazione del navigatore savonese, persino esagerata per un personaggio quasi sconosciuto nell’Europa di oggi, allarga gli orizzonti delle sue vicende biografiche, alternativamente felici e sfortunate.

Centenera era un religioso, nato in Estremadura nel 1535, arrivato in America meridionale (1572) al seguito di un viaggio nella regione rioplatense, divenuto arcidiacono della chiesa del Paraguay e, successivamente, trasferito a Lima dove fu segretario del terzo Concilio in quella città. Le fonti del suo poema sono in genere accurate e, in questo caso, anche dichiarate. Era giunto nella regione di Buenos Aires poco più di trenta anni dopo che Pancaldo vi era morto e poté, probabilmente, intervistare ancora testimoni oculari della sua presenza.

A questo link il libro, scaricabile in pdf: http://www.storiapatriasavona.it/notizie/pancaldo-e-magellano-cinquecento-anni-dopo-furio-ciciliot-30-ottobre/ 

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

domenica 17 novembre
giovedì 14 novembre
lunedì 11 novembre
sabato 09 novembre
martedì 05 novembre
lunedì 04 novembre
Un laico in cammino
(h. 07:08)
domenica 03 novembre
Novembre alla Ubik
(h. 07:14)
sabato 02 novembre
giovedì 31 ottobre