Mezza politica22 giugno 2020 12:04

Perché Burlando non vuole

Ferruccio Sansa e Aristide Massardo: questi i nomi che i progressisti avevano a disposizione per combattere Toti e la sua rielezione, si diceva all’inizio della infinita saga sulle regionali liguri

Perché Burlando non vuole

Poi i nomi son diventati almeno una dozzina, tutti bruciati dandoli in pasto alla stampa senza un apparente perché: e giù ipotesi da Ariel Dello Strologo a Maurizio Mannoni, da Valentina Ghio a Luca Becce, da Ivano Bosco a Paolo Cremonesi, da Maurizio Conti a Francesca Balzani.

La sinistra coi Verdi continua ad appoggiare Sansa, il Movimento 5 Stelle ha già chiarito più volte che la gara è tra Sansa e Massardo, un noto psichiatra genovese ha creato il gruppo Dello Strologo che non ha raggiunto le adesioni sperate, ma il PD si ostina a cercare il “quarto nome” che più che il quarto sarebbe il quattordicesimo o giù di lì.

Perché, si chiedono tutti?

Perché ancora non si riesce a trovare la quadra a tre mesi dalle elezioni?

L'indicibile è semplice: perché Burlando Claudio non vuole.

LNS

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

mercoledì 08 luglio
martedì 07 luglio
Vota WWF
(h. 07:21)
sabato 04 luglio
venerdì 03 luglio
giovedì 02 luglio
martedì 30 giugno
Vuoti a perdere
(h. 09:28)
lunedì 29 giugno
giovedì 25 giugno
lunedì 22 giugno
Presi per il Cup
(h. 15:07)